Applicazioni
Ecco le 5 applicazioni che consumano di più.

In questa breve guida vi illustriamo le 5 applicazioni che consumano più traffico dati. Potete così scoprire come far arrivare il vostro smartphone fino alla fine della giornata prendendo alcuni piccoli accorgimenti e deselezionando determinate opzioni.

Cosa bisogna fare per evitare che varie applicazioni consumino il vostro Giga di Internet? Come potete conferire una maggiore autonomia al vostro dispositivo mobile? Sono domande alle quali cercheremo di rispondere nelle seguenti righe, mostrandovi le cinque app che possono creare maggiori problemi in questo senso. Vi preannunciamo che stiamo parlando di alcuni dei software che utilizzate di più sui vostri smartphone o tablet.

Facebook

Tra le applicazioni che consumano di più non può mancare una delle più utilizzate in assoluto. Aprire Facebook ogni cinque minuti fa in modo che la batteria duri molto di meno. Le cose peggiorano ulteriormente se si mantiene attiva la funzione della riproduzione automatica dei video. È possibile limitare quest’ultima soltanto ai momenti in cui si è connessi tramite Wi-Fi o disabilitarla del tutto. Per riuscire nell’obiettivo, andate sul tasto in basso a sinistra (o a destra) del vostro device e poi su Impostazioni. Premete su Riproduzione automatica e disattivate la relativa funzione.

Twitter

Le motivazioni dell’inserimento dell’altro social network maggiormente noto in questa lista sono molto simili rispetto alla piattaforma di Zuckerberg. Anche stavolta è necessario disabilitare l’Auto-Play dei video. In questo caso, andate in basso a destra sul tasto Me e selezionate l’icona dell’ingranaggio, per poi pigiare su Impostazioni. Entrate poi in Generale Dati. Scegliete se aprire in automatico i video solo con connessione Wi-Fi o se non consentirne l’apertura in assoluto.

Instagram

Corsi e ricordi. Instagram è un’altra delle applicazioni che possono creare problemi di consumi con la loro apertura istantanea di foto e video. Per risolvere il problema, bisogna premere sui tre puntini in alto a destra del dispositivo, selezionare Uso dei dati del cellulare e poi Usa meno dati. I video che partiranno in automatico non saranno più un problema.

YouTube

La piattaforma dedicata alla condivisione dei video non apre questi ultimi in automatico e questa è già una buona notizia. Tuttavia, bisogna prestare la massima attenzione quando si è lontani da una rete wireless. Esiste un’opzione grazie alla quale è possibile vedere i video HD soltanto quando si possiede una connessione Wi-Fi. Bisogna andare sul pulsante a tre punti in alto a destra. Premete su Esegui in HD solo con Wi-Fi. Lo stesso procedimento va adottato per l’upload.

Spotify

Spotify possiede un catalogo di tracce musicali pressoché infinito. State però attenti a non ascoltare troppo le vostre playlist mentre siete online. Per migliorare un po’ la situazione, potete andare sul tasto a levetta per poter sentire i vostri brani preferiti offline. Per quanto riguarda lo streaming dei brani, potete scegliere di usufruirne ad una qualità Normale limitando i danni. Purtroppo l’app sembra non essere in grado di distinguere la connessione dati dal Wi-Fi.