Venere-Luna_20070219c

Domani mattina alle 9.14 la Luna coprirà Venere per la felicità di studiosi e appassionati di astronomia. Il fenomeno si verificherà a Roma alle 9.14 per poi concludersi alle 10.22.

L’astronomia ha sempre appassionato le popolazioni di tutte le epoche condizionando anche il loro modo di pensare ed agire associando proprio gli eventi provenienti dallo spazio come un simbolo o un segnale provenienti da Dio. Basti pensare al caso della così detta visione di Costantino avvenuta il 27 ottobre del 306 D.C. quando lo stesso vide nel cielo una stella a forma di croce che lo convinse a convertirsi al cristianesimo permettendo ai cristiani di esercitare la propria religione. Proprio questo evento cambiò radicalmente la storia del genere umano. La stella vista da Costantino secondo gli studiosi non era altro un meteorite che cadde sul suolo terrestre dopo aver percorso i cieli di Roma.

La Luna nasconde Venere: l’evento domani a partire dalle 9.14 a Roma

Domani mattina una sottilissima falce di Luna nasconderà Venere in pieno giorno e precisamente alle 9.14 e permetterà a tutti usando un piccolo telescopio di ammirare l’evento. L’importante è fare molta attenzione proprio come spiega l’astrofisico Gianluca Masi: «Al momento dell’occultazione la Luna e Venere saranno a circa 16 gradi di distanza angolare dal Sole, il che renderà l’osservazione certamente più ardua, a causa dell’intensa luminosità del fondo del cielo, la luce del Sole è infatti così intensa che anche una fugace visione della nostra stella con o senza telescopio, se non si dispone di specifica protezione, può risultare fatale per la retina».

Domani mattina nei nostri cielo si potrà ammirare un altro evento molto particolare, questa volta prevedibile,l’occultazione di Venere da parte della Luna. Il fenomeno si verificherà a Roma alle 9.14 per terminare alle 10.22. Ma per godercelo in sicurezza bisogna pensare a delle accortezze indispensabili, come avverte l’astrofisico Gianluca Masi: “La luce del Sole è infatti così intensa che anche una fugace visione della nostra stella con o senza telescopio, se non si dispone di specifica protezione, può risultare fatale per la retina“. Per godersi lo spettacolo in sicurezza, bisogna scegliere una postazione dalla quale il Sole risulti coperto da un palazzo o da un altro ostacolo, ottime per l’osservazione oltre al telescopio sono anche le fotocamere con un buon teleobiettivo. È consigliabile infine individuare la coppia Luna-Venere prima del sorgere del Sole: può essere di aiuto per tenerla centrata al telescopio fino all’occultazione, sempre mantenendo il Sole nascosto alla vista.

A Roma l’evento inizierà alle 09:14 e si concluderà alle 10:22 quando sia la Luna che il pianeta Venere saranno saliti sull’orizzonte mettendo fine allo spettacolo di luci ed ombre che sarà possibile osservare.

Per godersi l’evento in tutta sicurezza è consigliabile scegliere un posto dal quale il Sole, risulti coperto da un palazzo o da un altro oggetto permettendo di avere una zona d’ombra. Per osservare la Luna che nasconde Venere è possibile usare anche una reflex con un buon teleobiettivo (fra 135 e 200 millimetri).