Avast
Avast

Avast Software è stato selezionato da Qualcomm Technologies come servizio di sicurezza mobile, in grado di integrare Qualcomm Snapdragon Smart Protection. Questa nuova soluzione di sicurezza mobile è stata dimostrata presso il Mobile World Congress

Si tratta di un’analisi basata sulla tecnologia anti-malware comportamentale che si serve della piattaforma Qualcomm Zeroth, con l’obiettivo di rilevare le minacce di malware. In questo modo i dati personali, contenuti nel proprio smartphone divengono protetti, sicuri e privati.

Il malware mobile è in forte aumento e, attualmente, Avast ha raccolto oltre 2 milioni di minacce mobile. Secondo una statistica, Avast rileva ogni giorno circa 12mila campioni dannosi e, ogni trimestre, circa il 15 per cento degli utenti di telefonia mobile incontrano malware mobile in tutto il mondo.

Negli anni, anche grazie all’era tecnologica, sono sempre di più i dispositivi mobili venduti sul mercato ed acquistati nei punti vendita o tra privati. Più crescono gli utilizzatori di smartphone, maggiormente è alto il rischio di ricevere minacce. Ad esempio il malware ‘ransomware’ è in grado di bloccare i dati o il dispositivo e richiede un riscatto per sbloccarlo. Un altro malware pericoloso può essere ‘Adware’. Inizialmente si presenta come un gioco di intrattenimento, ma ciò che gli utenti non si aspettano è che l’adware utilizza il loro dispositivo infetto, per selezionare gli annunci.

Leggi anche:  Asus: svelato ufficialmente il nuovo smartphone ZenFone 4 Selfie Lite

Il presidente del cellulare in Avast, Gagan Singh, sostiene che gli operatori di telefonia mobile devono ridurre il rischio di perdita di dati e degli attacchi di malware dei loro utenti. “Snapdragon Smart Protection fornisce sicurezza a livello di processore” – ha aggiunto e poi continuato – “E’ stato progettato per migliorare la privacy del cliente, per proteggerlo dagli attacchi zero day e ransomware“, ha affermato. A tal proposito Snapdragon Smart Protection è disponibile per gli operatori sul processore Snapdragon 820, che dovrebbe essere supportato da ulteriori SoC Snapdragon, entro la fine dell’anno. I primi dispositivi commerciali con Snapdragon Smart Protection sono attesi nella prima metà del 2016.

Inoltre Snapdragon Smart Protection è stato progettato per supportare, in tempo reale, la rilevazione accurata di zero-day, trasformando il malware mobile. Pertanto lo scopo della nuova soluzione tecnologica è proteggere la privacy degli utenti dei dispositivi, mantenendo la sicurezza dei dati.