Apple
Apple, riscatterà in futuro gli iPhone danneggiati

Apple a breve introdurrà un nuovo programma di ritiro iPhone usati. Attualmente la società di Cupertino, secondo il sito “9to5mac.com”, permette già ai clienti di restituire i loro vecchi iPhone e di beneficiare in contropartita di un buono acquisto sui nuovi modelli, ma con il nuovo piano sarà possibile beneficiare anche del ritiro dei terminali danneggiati (vetro lesionato, pulsanti non funzionanti, ecc.), fin’ora esclusi.

Apple è sul punto di lanciare un nuovo programma di restituzione degli iPhone nei suoi Apple Store, che include anche gli apparecchi danneggiati o in cattivo stato. Un cambio di rotta rispetto al passato, volto ad aumentare i propri introiti e probabilmente giustificato dal calo delle vendite dell’ultimo periodo.

Facilitare il ritiro per aumentare le vendite

Molto presto, dunque, il programma per il ritiro di iPhone usati evolverà e permetterà la restituzione anche di iPhone 5S, iPhone 6/6 Plus, ed in futuro di iPhone 6S/6S Plus. L’azienda, così facendo, spera di riuscire ad incentivare i propri clienti a cambiare dispositivo, piuttosto che optare per una riparazione, solitamente dello schermo.

Il programma verrà messo in atto negli Apple Store nelle prossime settimane e dovrebbe comportare uno sconto di 50 dollari per iPhone 5S, 200 dollari per iPhone 6 e 250 dollari per iPhone 6 Plus.

Sempre secondo il sito “9to5mac.com”, gli Store della mela morsicata offriranno anche un nuovo servizio di applicazione di pellicole protettrici per gli schermi degli smartphone, grazie alla partnership con Belkin, società informatica specializzata in tale ambito. In caso di errata installazione della pellicola, è assicurata naturalmente una nuova applicazione gratuita.