air bonsai

È Made in Japan l’arte del bonsai. Ma se questi si possono coltivare e crescere anche a mezz’aria, tutto acquista un altro interessante aspetto, tra innovazione e tecnologia. È questo l’obiettivo di un progetto, Air Bonsai, che si potrà finanziare sul sito di crowfunding Kickstarter.

L’arte del bonsai ha molti estimatori. E, oramai, in tutto il mondo. Originari in Giappone, si tratta di piccole piante che, nelle caratteristiche e nelle forme, riproducono quelle di alberi giganteschi. Queste piante, dunque, molto presto potranno essere coltivate anche a mezz’aria.

Air Bonsai, infatti, è un sistema a levitazione magnetica che consentirà agli appassionati e ai giardinieri di coltivare i bonsai in aria. A dimostrazione di questa possibilità, è possibile vedere come ciò sia possibile grazie ad un video diffuso sul web e che ben risponde ai nostri mille interrogativi (ve lo proponiamo al termine dell’articolo).

Air Bonsai, in pratica, si basa sulle forze opposte dell’energia magnetica. Il bonsai che levita è composto da due parti: la “base di energia”, costituita di ceramica giapponese, e la levitazione “piccola stella”. Queste parti sono entrambe dotate di magneti che consentono la levitazione.

Leggi anche:  Problemi di batteria? Ecco la pila che dura in eterno, naturalmente Made in Italy

Al momento, il progetto ha raggiunto i 140 mila dollari. E, i creatori di questa innovazione – che fanno parte di una piccola azienda giapponese con sede a Kyushu – si dicono soddisfatti visto il traguardo superiore ad ogni aspettativa. Ad ogni modo, per accaparrarsi un bonsai che levita occorre spendere dai 200 dollari fino ad alcune versioni che possono arrivare anche a 10 mila dollari.

air bonsai

Un sistema decisamente innovativo che unisce modernità e tradizione insieme, dicevamo. E, ovviamente, un’idea che coniuga la passione per le piante pur non avendo il fantomatico pollice verde. Dal canto loro, gli ideatori di Air Bonsai fanno sapere che, purtroppo, hanno dei limiti nelle esportazioni al di fuori del Giappone. Ma, per ovviare a tale inconveniente, si avvarranno della collaborazione di alcuni colleghi statunitensi. I primi Air Bonsai verranno consegnati ad agosto 2016.

https://www.youtube.com/watch?v=jssXjtYoDl0