iPhone
iPhone: previsto un calo delle vendite per il device di Cupertino

Alcuni dei maggiori fornitori asiatici della società statunitense Apple hanno esplicitato alcune preoccupazioni derivanti dal presunto calo che le vendite di iPhone hanno subito per la prima volta nel corso dell’anno. Ad incidere su questo dato di previsione negativo c’è sia il rallentamento della domanda globale di smartphone, sia la concorrenza sempre più spietata in questo settore di mercato.

iPhone: i presunti motivi del calo

Sono queste le motivazioni principali da cui nascono le previsioni che tanto preoccupano alcuni fornitori asiatici di Apple. Tra questi fornitori ricordiamo ad esempio la società Taiwan Semiconductor Manufacturing Co e la società Largan Precision Co Ltd.

A detta di alcuni blog di settore, questo rallentamento sarebbe dovuto anche al fatto che Apple con il lancio di iPhone 6S non ha apportato tutte quelle caratteristiche che molti si aspettavano. L’unica novità rilevante rispetto al modello precedente riguarda l’introduzione della tecnologia 3D Touch.

Comunque sia fino a questo momento la società di Cupertino non si è ancora sbilanciata più di tanto sulle previsioni di mercato. Questo, però, non cambia gli animi di alcuni fornitori che continuano a esprimere le loro preoccupazioni e il loro malcontento.

Leggi anche:  Google attacca Apple: "Ecco in cosa i nostri Pixel sono migliori dei vostri iPhone"

La maggioranza degli analisti di mercato pensano che si avrà un incremento della vendita di iPhone con l’uscita di nuovi modelli, prevista per il quarto trimestre del 2016. C’è da considerare, però, che fino ad allora aumenterà grandemente la concorrenza sempre più pressante proveniente da alcune note società asiatiche produttrici di dispositivi mobili. Fra queste ricordiamo ad esempio Xiaomi, Huawei, HTC, Sony e Samsung.