google maps
Una schermata di Google Maps

La nuova versione di Google Maps introdurrà presto una funzionalità che renderà il sistema di navigazione ancora più intelligente. Novità principale dell’applicazione sarà il cosiddetto “Driving Mode“, una feature capace di predire i nostri spostamenti. Con l’ultimo aggiornamento, infatti, l’app sarà capace di ipotizzare la destinazione degli utenti in base alla loro cronologia.

La versione 9.19 dell’applicazione si baserà su un algoritmo simile a quello utilizzato per Google Now. Valutando la posizione e le abitudini degli utenti, il sistema proporrà le mete più probabili ai guidatori e diventerà completamente proattivo. Esso, infatti, esaminerà anche le condizioni di traffico nelle strade più vicine, in modo da elaborare un percorso più veloce. Il Driving Mode potrà essere attivato direttamente all’interno di Google Maps, oppure tramite un’icona shortcut da scegliere tra i vari widget Android. Al momento, però, un bug dell’applicazione ne ostacola il funzionamento. È possibile installare manualmente la nuova versione, ma per attivare la feature si dovranno eseguire una serie di step ancora poco chiari. Si spera, comunque, che la prossima release generale di Google possa risolvere il problema. In caso contrario, infatti, si dovrà aspettare una versione successiva per testare al cento per cento le funzionalità del Driving Mode.

Leggi anche:  Google Pixel 2 XL: ordini annullati, è stato un errore