blablacar

In viaggi in auto diventano sempre più economici e facili con BlaBlaCar. Una piattaforma di successo che, a disposizione dei viaggi condivisi, raggiunge quota 1.800 posti auto nella sola provincia di Arezzo.

Ci si sposta più facilmente, dunque. E il caso della città Toscana è eclatante. Tanto da diffondersi a macchia d’olio su tutto il territorio italiano. I vecchi mezzi di spostamento, quindi, come treno e autobus – superati se il costo del biglietto non promette puntualità e comfort – vengono abbandonati in favore del car sharing di oggi. E si preferisci pagare una parte del carburante a chi offre un passaggio.

E se il caso toscano di Arezzo è quello che desta maggior interesse, BlaBlaCar annuncia l’arrivo in tutta la regione del suo sistema di prenotazione online. Seguito, ovviamente, da una copertura assicurativa fornita in partnership con Axa, che va ad aggiungersi alla Rca obbligatoria per tutte le auto e pensata appositamente per le esigenze di chi vuole condividere la propria vettura. Questa forma assicurativa è valida per tutti gli spostamenti ai quali prenda parte almeno un passeggero ed organizzati con il sistema di prenotazione online.

La più grande community al mondo in materia di viaggi condivisi ha già dei precedenti, soprattutto per quel che riguarda la partnership con Axa. Francia, Gran Bretagna e Spagna sono solo alcuni dei paesi europei dove la stessa iniziativa è tutt’ora in corso. Mentre, al momento, nel nostre paese, è in vigore in alcune regioni (Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia, Toscana e Sardegna), in attesa che il servizio si estenda.

La copertura assicurativa, senza alcun costo aggiuntivo da parte dei viaggiatori, comprende una serie di vantaggi, quali l’assistenza stradale e le spese di pernottamento sia per conducente e passeggeri o il rientro in Italia nel caso di guasti della vettura. Coperte anche le spese di spedizione degli oggetti dimenticati in macchina da parte di passeggeri distratti e, infine, la tutela legale del conducente nel caso si sinistri stradali.