01zuck-web2-master315

Mark Zuckerberg è il fondatore e presidente di Facebook. Quale mezzo migliore per condividere la gioia di aspettare un figlio?

Zuckerberg e sua moglie Priscilla Chan si mostrano in una felice immagine familiare con tanto di cagnolino in cui la donna mostra serena le sue prime rotondità di gravidanza. Il fondatore di Facebook ha annunciato la lieta notizia con un post, proprio sul suo social network, in cui affermava di aspettare finalmente una figlia da sua moglie che ha purtroppo subito in precedenza 3 aborti spontanei.

La modalità in cui Zuckerberg ha raccontato l’evento hanno lasciato intendere ad una sorta di provocazione contro chi creda che episodi come l’aborto o della medesima gravità vadano nascosti da posti di condivisione pubblica perché fonte di vergogna e possibile lesione della propria immagine personale. Zuckerberg ha concepito Facebook come un enorme piazza dove non solo si condividono avvenimenti ma, al contempo, li si registrano in immaginari muri ( o diari, se preferite) dove rimarranno segnati per sempre.

Leggi anche:  Facebook: in arrivo la funzione per i commenti privati che molti aspettavano

Il presidente del gigante dei social ha sempre utilizzato la sua pagina per condividere informazioni su Facebook stesso o sul suo progetto non-profit Internet.org. Da qualche tempo però ha iniziato a sfruttare il social per raccontare qualcosa sulla sua vita privata, sino ad arrivare ad annunciare l’attesa di un figlio dopo la lunga sofferenza sua e della moglie. Schermata 2015-08-03 alle 08.16.45

Zuckerberg non è il primo “addetto ai lavori” di Facebook che si apre così tanto sul social. La prima a farlo è stata Sheryl Sandberg, direttore operativo dell’azienda americana, che ha condiviso sul social tutti gli aspetti della sua sofferenza per la prematura scomparsa di suo marito Dave Goldberg.Schermata 2015-08-03 alle 08.16.55

Qualsiasi sia la motivazione del post di Zuckerberg, pare abbia comunque raggiunto la popolarità desiderata visto i 335.000 like in una sola ora. Anche su Twitter le reazioni e le congratulazioni  per il delicato tema trattato non hanno tardato ad arrivare.