windows 10

Windows 10 è stato rilasciato ufficialmente la scorsa settimana ed è subito entrato nel mirino della privacy per via dei dati che Microsoft registra durante l’utilizzo del sistema operativo. Questa guida serve a massimizzare la protezione del vostro PC e ridurre al minimo i dati registrati da Microsoft.

Windows 10 colleziona una grande quantità di dati dagli utenti per offrire ads personalizzati, feedback e applicazioni, oltre a garantire un corretto funzionamento dell’assistente digitale, Cortana. La stessa Microsoft ha rilasciato un lunghissimo documento riguardo la Privacy e l’Adesione al Servizio in cui afferma in diverse lingue tutti i dati che la compagnia è autorizzata a registrare.

Nonostante Microsoft sia stata pesantemente criticata da numerose testate come per esempio The Guardian, questo tipo di servizio è ormai comune anche in altri lidi, come per esempio Google ed Apple che registrano le più svariate tipologie di dati al fine di offrire un servizio più personalizzato e per migliorare i sistemi di ricerca. In Windows 10 però vi sono una serie di opzioni che possono essere modificate dalle impostazioni, al fine di ridurre al minimo ciò che Microsoft “ruba”. 

Come massimizzare la privacy in Windows 10

Le impostazioni della privacy in Windows 10 sono raggiungibili cliccando sul tasto Start, Impostazioni e poi Privacy. Vi si presenterà davanti una finestra con vari tab nella colonna a sinistra, con la scheda Generale al primo posto. In questa guida andremo ad analizzare i vari tab uno per uno.

GENERALE

Senza titolo-1

  • Consenti alle app di usare il mio ID annunci per le esperienze tra app (se si disattiva questa opzione l’ID verrà reimpostato). Disattivare: si tratta di un ID creato da Microsoft al fine di offrire pubblicità personalizzate e mirate durante la navigazione o l’uso di alcune applicazioni.
  • Attiva il filtro SmartScreen per controllare il contenuto Web (gli URL) usato dalle app di Windows Store. Lasciare attivato: la sua disattivazione potrebbe rendere il sistema instabile o vulnerabile.
  • Invia a Microsoft informazioni su come scrivo per contribuire al miglioramento della digitazione e della scrittura in futuro. Disattivare: potrebbe essere utile per la digitazione su tablet e smartphone, ma almeno così si è sicuro che Microsoft non registri alcun dato.
  • Permetti ai siti Web di accedere all’elenco delle lingue per fornire contenuti rilevanti per la mia area geografica. Disattivare: la frase spiega già tutto.
  • Gestisci le mie preferenze per la pubblicità Microsoft e altre informazioni di personalizzazione. Cliccando su questa voce si aprirà una pagina web in cui sarà possibile disattivare gli ads personalizzati. Cliccando sul tab viola “Scegli” sarà possibile disattivare gli ads personalizzati in Microsoft Edge, mentre effettuando l’accesso con l’account Microsoft sarà possibile disattivare gli ads personalizzati su tutti i dispositivi e i siti web che utilizzano l’account Microsoft (Xbox, Windows Phone, tablet Surface, etc).

POSIZIONE

Senza titolo-1

  • Posizione. Disattivare: questa impostazione utilizza il GPS del dispositivo o l’indirizzo IP della rete del computer per determinare la posizione. Disattivandolo si massimizzerà la privacy, ma se vi risulta utile per alcune applicazioni o siti web è possibile selezionare le applicazioni che possono localizzare la posizione dall’apposito menu in basso.
  • Cronologia Posizioni. Se avevate l’impostazione attivata e l’avete disattivata utilizzate questa impostazione per cancellare tutte le posizioni salvate nel computer.
Leggi anche:  WhatsApp utilizza Facebook per spiare l'immagine profilo: la privacy è in pericolo

FOTOCAMERA

Senza titolo-1

  • Consenti alle app di usare la fotocamera. Disattivare: potete lasciarlo attivato se ci sono alcune applicazioni che volete abbiano accesso alla fotocamera (potete selezionarle una ad una dall’apposita lista).

MICROFONO

Senza titolo-1

  • Consenti alle app di usare il microfono. Vale lo stesso discorso della fotocamera: disattivatelo o lasciatelo attivo selezionando le applicazioni che possono accedere al microfono.

RICONOSCIMENTO VOCALE, INPUT PENNA E DIGITAZIONE

Senza titolo-1

  • Questa impostazione permette a Cortana di collezionare informazioni su contatti, eventi, voce, scrittura a mano e cronologia. Si tratta della più grande registrazione di dati presente in Windows 10, e non è molto diverso da Siri o Google Now. Questa impostazione dovrebbe essere disattivata a meno che non vogliate continuare ad usare l’assistente vocale.

INFO ACCOUNT

Senza titolo-1

  • Consenti alle app di accedere al mio nome, all’immagine e ad altre info sull’account. Disattivare a meno che non vogliate che determinate applicazioni abbiano accesso a queste informazioni (potete selezionarle dall’elenco in basso).

CONTATTI

Senza titolo-1

  • Scegli le app che possono accedere ai contatti. Selezionate manualmente le applicazioni che volete abbiano accesso ai contatti, o disattivatele tutte.

CALENDARIO

Senza titolo-1

  • Scegli le app che possono accedere al calendario. Stesso discorso dei contatti.

MESSAGGISTICA

Senza titolo-1

  • Consenti alle app di leggere o inviare messaggi (SMS o MMS). Disattivare: si tratta di un impostazione pensata per gli smartphone e dovrebbe essere disattivata sui computer.

RADIO

Senza titolo-1

  • Consenti alle app di controllare le radio. Disattivare: è possibile selezionare manualmente le applicazioni che possono avere accesso alla radio, ammesso che siano installate sul computer.

ALTRI DISPOSITIVI

Senza titolo-1

  • Sincronizza con i dispositivi. Se possedete più di un dispositivo con Windows 10, questa impostazione mantiene i dati sincronizzati tra i vari device. Disattivare se possedete un solo dispositivo o computer.
  • Usa dispositivi attendibili. Disattivare a meno che non lo troviate utile.

FEEDBACK E DIAGNOSTICA

Senza titolo-1

  • Windows deve richiedere il mio feedback. Scegliete ogni quanto Microsoft invierà il vostro feedback su Windows 10 per migliorare i servizi. E’ possibile selezionare anche “mai”.
  • Invia i dati sul tuo dispositivo a Microsoft. Lasciare attivo di default.

APP IN BACKGROUND

Senza titolo-1

  • Consenti l’esecuzione della app in background. Utile per selezionare le applicazioni che volete continuino a girare anche quando non le si stanno usando. Per esempio sarebbe utile mantenere attiva l’app Mail su un tablet o su uno smartphone, ma è completamente inutile su un PC.

Impostazioni di Windows Update

Per massimizzare la privacy in Windows 10 e limitare l’uso della banda internet ci sono alcune impostazioni da modificare anche per quanto riguarda Windows Update. Cliccate su Start, Impostazioni, Aggiornamento e Sicurezza e successivamente entrate nelle Opzioni Avanzate sotto il tab di Windows Update.

Senza titolo-1

  • I possessori di Windows 10 Pro o Enterprise possono selezionare l’impostazione per ritardare gli aggiornamenti se non desiderano tutte le nuove features immediatamente. Gli aggiornamenti di sicurezza continueranno però ad essere scaricati automaticamente.
  • Scegli come recapitare gli aggiornamenti. In questa pagina disattivate l’impostazione per scaricare gli aggiornamenti da altri PC. Lasciare attivate l’impostazione PC nella rete locale e su Internet aumenterà il consumo della banda di internet perché Windows invierà costantemente gli aggiornamenti dal vostro PC ad altri PC connessi alla rete.