sony

Sony Mobile non venderà mai il suo settore degli smartphone e non smetterà mai di produrne, parola del CEO e del presidente dell’azienda Hiroki Totoki durante una recente intervista per Arabian Business.

Recentemente sono apparse in rete voci che vedevano l’abbandono del settore degli smartphone da parte di Sony, voci subito “confermate” da Kazuo Hirai, altro CEO dell’azienda, che ha affermato lo scorso Febbraio ai microfoni di Reuters che non escluderebbero una “strategia d’uscita”.

Sebbene le due dichiarazioni possano sembrare contraddittorie, bisogna tenere a mente che il CEO di Sony Hirai non si è riferito apertamente alla possibilità di una vendita del settore, anche se Reuters ha ammesso che la dichiarazione era risultata alquanto ambigua. Dall’altro lato, il CEO di Sony Mobile Totoki ha invece preso la questione di polso parlandone apertamente con Arabian Business.

Per Sony il mercato degli smartphone è essenziale e vuole farne parte

Secondo Totoki, le speculazioni riguardo un’uscita di scena dell’azienda dal mercato degli smartphone erano basate sulle ingenti perdite di Sony durante il 2014. A quanto pare, questa perdita era riferita principalmente ai soldi che Sony Mobile ha investito per acquisire Ericsson nel 2012, e non un problema con le attuali entrate.

Inoltre, Totoki ha dichiarato che queste speculazioni erano nate anche in seguito alla vendita, in passato, del settore computer di Sony, la famosa Vaio. Tuttavia, sembra che il mercato degli smartphone sia molto più importante per il colosso giapponese: Totoki reputa i dispositivi mobili una parte fondamentale del mondo, che rendono tutto e tutti interconnessi tra di loro, ed è per questo che l’azienda non ha affatto intenzione di abbandonare la nave, cercando modi sempre nuovi di restare in gioco.

Parlando del settore degli smartphone e delle aree più importanti per i consumatori, il CEO di Sony ha dichiarato che la gente pone molta enfasi sulla fotocamera, lo schermo e la qualità audio, tutte aree in cui Sony sta cercando perennemente di migliorare grazie a nuove tecnologie. Totoki ha concluso l’intervista affermando che la ristrutturazione totale della compagnia sarà completata entro il 2015, e che spera di massimizzare e aumentare i profitti entro la fine del 2016.