samsung galaxy core prime

Samsung, oltre a produrre i vari smartphone di fascia alta (come Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge), è da sempre in prima linea per la produzione di dispositivi in vendita a prezzi decisamente concorrenziali. Il Samsung Galaxy Core Prime è uno di questi, uno smartphone “elementare” ad un prezzo decisamente basso.

Il Samsung Galaxy Core Prime non sbancherà i negozi di elettronica, ma sicuramente è un dispositivo da prendere in assoluta considerazione per vari motivi: prezzo, LTE e portabilità. Curiosi di conoscerlo da vicino?

Estetica

samsung galaxy core prime

Il dispositivo presenta un display decisamente ridotto, solamente 4.5 pollici di diagonale, per questo parliamo anche di dimensioni minimali: 130,8 x 67,9 x 8,8 millimetri, ed un peso complessivo di 140 grammi (batteria removibile inclusa).

Dopo aver testato lo smartphone per alcuni giorni, questi può essere tranquillamente trasportato in tasca o in una borsa, senza risentirne in nessun modo. L’estetica è perfettamente in linea con quanto Samsung ci ha solitamente abituati, angoli leggermente smussati e realizzazione quasi interamente in plastica.

Gli unici aspetti negativi sono infatti l’assenza di un led di notifica, ma sopratutto un peso leggermente superiore alla media. Per solamente 130 millimetri di larghezza, 140 grammi sono abbastanza, immaginatevi un piccolo ‘mattoncino’ da 4.5 pollici. Per il resto, niente di nuovo da aggiungere rispetto a quanto visto in passato con altri smartphone della stessa serie.

Hardware

Il Samsung Galaxy Core Prime è uno smartphone con display abbastanza piccolo, solamente 4.5 pollici (114,3 millimetri di diagonale), e risoluzione a 480 x 800 pixel, oltre che 207 ppi e 16 milioni di colori. Dopo aver testato i vari Galaxy Ace 4 e Galaxy J1, effettivamente le aspettative erano di un dispositivo sula stessa linea; fortunatamente così non è stato, il Samsung Galaxy Core Prime possiamo ritenerlo leggermente migliore nella qualità complessiva, ma non nelle dimensioni. Per i tempi che corrono ritengo che la misura ‘giusta’ per il display sia di 5 pollici, 4.5″ sono effettivamente pochi, ma in una qualità più che sufficiente se confrontata al prezzo di commercializzazione. I colori sono buoni ed i dettagli ben definiti, unico aspetto negativo è un touchscreen non proprio performante; ad esempio sbloccandolo dalla lockscreen abbiamo avuto non pochi problemi.

Il processore è un Qualcomm Snapdragon 410, quad-core, con frequenza di clock a 1.3GHz. In questo caso Samsung non ha badato a spese integrando uno dei migliori componenti per la fascia medio-bassa; lo Snapdragon 410 è senza dubbio più che ottimo, riesce a raggiungere quasi 20’000 punti su AnTuTu ed è in grado di eseguire praticamente tutte le applicazioni presenti sul Play Store, se non con qualche lievissima difficoltà.

Il Samsung Galaxy Core Prime è un dispositivo Single-SIM (si inserisce una microSIM) con la possibilità di navigare sino in 4G LTE; la compatibilità è estesa a tutte le frequenze italiane.

Concludono le specifiche tecniche 1GB di RAM, le connettività NFC, WiFi, bluetooth e A-GPS, oltre che i sensori di prossimità e accelerometro.

Fotocamera

Il secondo aspetto fondamentale di un qualsiasi smartphone è la fotocamera; nel caso del Samsung Galaxy Core Prime ci troviamo di fronte ad un componente principale da 5 megapixel (con registrazione video in HD a 720p) ed un secondario da 2 megapixel.

Leggi anche:  Huawei Mate 10 Pro: ecco come funziona la fotocamera con intelligenza artificiale

Dai test effettuati i risultati sono stati buoni, anche se effettivamente ci si aspettava un qualcosa di più. Samsung da sempre è stata una delle migliori produttrici di smartphone, nel campo fotografico non sarà al livello di Sony, ma nel complesso non ha mai deluso le aspettative.

Con il Samsung Galaxy Core Prime in condizioni di grande luminosità si riescono a scattare ottime istantanee, se confrontate con altri dispositivi della stessa fascia. I colori sono buoni ed i dettagli abbastanza definiti.

In condizioni di scarsa luminosità, invece, le immagini sono tutt’altro che interessanti. Per riuscire a scorgere l’obiettivo inquadrato è necessario utilizzare il flash LED, pur non ottenendo sempre un buon scatto. Lo stesso discorso vale per la registrazione video, buona, ma peccato non si possa registrare anche in FullHD.

Software e Memoria

Il Samsung Galaxy Core Prime viene commercializzato con sistema operativo Android aggiornato alla versione 4.4.4 con personalizzazione software TouchWiz. Se avete già avuto l’opportunità di provare un Samsung, sappiate che il Samsung Galaxy Core Prime non presenta assolutamente nulla di nuovo.

Non potrete godere di una esperienza di ‘puro’ Android, ma nel complesso vi potrete affidare all’esperienza e affidabilità di una TouchWiz usata in tutto il mondo su milioni e milioni di device. I lag esistono e sono parecchi, ma le funzioni presenti riescono a coprire le grandi mancanze dell’interfaccia grafica.

La memoria interna è di soli 8GB (seppur espandibile tramite microSD fino a 32GB), ma fortunatamente non sono stati pre-installati moltissimi software, è infatti possibile trovare solamente le Google Apps e poco altro, ecco allora che potrete sfruttare effettivamente circa 4.5GB. Nonostante tutto si consiglia caldamente l’utilizzo di una microSD esterna.

Batteria e Connettività

samsung galaxy core prime

La batteria, completamente rimovibile, è da 2’000 mAh. Il quantitativo è più che sufficiente per garantire una durata di circa 2 giorni consecutivi (spegnendo il device di notte), con un utilizzo medio: chiamate per circa 1 ora, messaggistica istantanea intensa, connessione dati sempre attiva e navigazione frequente in rete.

Parlando di connettività, invece, il Samsung Galaxy Core Prime offre la connessione 4G LTE, il contactless NFC, bluetooth 4.0, WiFi e A-GPS. Abbiamo provato a testare lo smartphone in condizioni ‘estreme’, come in aperta campagna, e non abbiamo riscontrato particolari problemi nella ricezione del segnale. Per questo motivo possiamo promuovere a pieni voti tutta la connettività.

Prezzi

Miglior Prezzo sul Web: 7,29 euro da Amazon oppure a 129,5 euro da Tiger Shop

Conclusioni

samsung galaxy core prime

In conclusione il Samsung Galaxy Core Prime è sicuramente un buon smartphone di fascia bassa e migliore dei vari Galaxy J1 e Galaxy Ace 4. Tra gli aspetti positivi annoveriamo:

  • Prezzo concorrenziale
  • Buon processore
  • Portabilità e semplicità di utilizzo
  • 4G LTE

tra quelli negativi, invece:

  • Solo 8GB di memoria interna
  • Android 4.4.4 che, forse, non diventerà mai Lollipop
  • Fotocamera da soli 5 megapixel

Lo consigliamo? Si, solo ed esclusivamente se volete un piccolo telefono da spendere poco più di 100 euro e senza pretese sulle prestazioni. Nel caso invece cerchiate un qualcosa di più, allora volgete la vostra attenzione altrove.

Di seguito trovate la nostra videorecensione completa.