ericsson

Secondo un nuovo rapporto eseguito dal gigante delle telecomunicazione Ericsson, entro il 2020 il 70% della popolazione mondiale utilizzerà almeno uno smartphone. Inoltre, la stessa ricerca stima che entro lo stesso anno circa il 90% della popolazione mondiale sarà coperta da rete mobile.

Il Rapporto sulla Mobilità di Ericsson per il mese di Giugno 2015 afferma che, a livello globale, gli abbonamenti con smartphone arriveranno a 6.1 miliardi entro il 2020, raddoppiando i 2.6 miliardi del 2014. Il numero è dovuto al fatto che molti consumatori, soprattutto in America e in Europa, utilizzano due dispositivi. L’azienda crede inoltre che gli smartphone sorpasseranno definitivamente i normali telefoni cellulari nel 2016.

Quando si parla di nuovi contratti telefonici con smartphone, tuttavia, si stima che l’80% di questi arriverà da mercati emergenti come Africa, Medio Oriente e la regione asiatica del Pacifico. Non si tratta di una previsione priva di fondamento, in quanto nel primo trimestre del 2015 più di tre quarti delle sottoscrizioni globali sono arrivate dall’Africa e dall’Asia.

Leggi anche:  Samsung, arriva (l'involontaria) conferma di un nuovo Galaxy A7

I ricercatori di Ericsson credono inoltre che il numero totale di dispositivi smart arriverà a ben 26 miliardi entro il 2020. Di conseguenza, l’utilizzo della rete dati mobile verrà moltiplicata fio a 10 volte nei prossimi 5 anni, con l’80% di questo utilizzo proveniente proprio dagli smartphone. Il rapporto tocca anche altri aspetti come il traffico video su dispositivi mobili, che crescerà del 55%, rappresentando una vera minaccia per i normali canali TV. Se lo studio si rivelasse veritiero, i video rappresenteranno il 60% di tutto il traffico di dati mobili da oggi fino a 5 anni.