google

Qualche tempo fa su Google Maps era apparsa in Pakistan l’immagine di un robottino Android che fa pipì su una ben nota mela morsicata. Tutti si sono meravigliati nel vedere una cosa del genere, immaginandosi un colosso come Google ben più sportivo di così, ma è subito emerso che si tratta invece di una bravata effettuata da un utente con Map Maker. E le conseguenze non hanno tardato ad arrivare.

In seguito a questo spiacevole inconveniente, Pavitha Kanakarajan di Google ha dichiarato esplicitamente che la compagnia ha disattivato temporaneamente l’autoapprovazione e la modifica da parte degli utenti tramite Map Maker, il tool di Google per inserire modifiche nel noto sistema di mappe. Almeno finché una moderazione più efficiente non venga realizzata.

Con la rimozione dell’autoapprovazione, tutte le modifiche necessitano di essere approvate manualmente da Google stessa, e per questo motivo il colosso di Mountain View ha deciso, a partire da oggi, di disattivare la modifica in tutti i paesi. Occorrono diversi giorni per mettere a punto un nuovo sistema di protezione e moderazione, ma il team del robottino verde spera di risolvere il tutto il prima possibile.

Queste le parole ufficiali di Pavitha Kanakarajan: “Considerato lo stato attuale del sistema, siamo arrivati alla conclusione che non è giusto che chiunque passi del tempo a modificare le mappe. Ogni modifica effettuata entra a far parte di una lunga lista da moderare che sta crescendo molto velocemente. Noi di Google crediamo che se non riusciamo a controllare ogni modifica che ci arriva in tempo debito, dobbiamo prenderci una pausa. Abbiamo dunque deciso di bloccare temporaneamente la modifica in tutti i paesi a partire da Martedì 12 Maggio 2015, almeno finché il nostro sistema di moderazione non torni operativo. Si tratta di una situazione temporanea che speriamo venga risolta il prima possibile”.