Oculus Rift e Facebook
Oculus Rift e Facebook

Oculus Rift e la realtà virtuale sbarcano su Facebook. Un visore che sarà lanciato sul mercato nel 2016. E frutto di un acquisto da parte del social di Mark Zuckerberg già avvenuto a marzo 2014, per due miliardi di dollari.

In quell’occasione, fu proprio il Ceo di Facebook ad annunciare l’imminente ingresso della più moderna tecnologia nelle case degli utenti, dando loro la possibilità di provare esperienze completamente nuove. Quali? Guardare una partita di calcio a bordo campo o studiare in una classe composta di insegnanti e studenti “presenti”, ma ai lati opposti del pianeta, e così via.

Insomma, il Ceo del social network più utilizzato al mondo, quello che per intenderci è sempre pronto a sfidare nuovi orizzonti, cercherà nei prossimi mesi di sbarcare su una piattaforma del tutto innovativa per il campo della comunicazione. E non solo. Sono ancora da definire i giochi che andranno a formare il ventaglio delle scelte fornite all’utente per il lancio del prodotto.

Sono sempre di più i sostenitori della realtà virtuale come prossimo punto di approdo della tecnologia. Già in occasione dell’acquisto, Zuckerberg ebbe modo di affermare: “La missione di Oculus è di permettervi di provare l’impossibile. La loro tecnologia apre la strada a esperienze completamente nuove”.

Sebbene Oculus Rift sia un prodotto strettamente connesso con il mondo dei videogame, ci si attende da questo visore un ampio corredo di modi per fruire dell’esperienza virtuale. “Dopo i giochi, abbiamo intenzione di rendere Oculus una piattaforma per molte altre esperienze“, ha dichiarato ancora Mark Zuckerberg.

Dopo le aspettative, dunque, si attende la realtà. Quella virtuale.