Expo 2015 smart city Enel
Expo 2015 smart city Enel

Il Made in Italy è servito. E’ proprio il caso di dirlo visto il successo della prima giornata di Expo 2015. La manifestazione, il cui tema centrale è quello dell’alimentazione, ha dimostrato di aver un legame molto forte con l’innovazione.

Enel, partner ufficiale dell’evento, ha sviluppato una vera e propria smart city. Questa è dotata di tecnologie avanzate ed ognuna perfettamente in linea con i dettami della città del futuro. Alcuni esempi possono essere i più moderni sistemi per la gestione e il controllo della rete elettrica, ovvero la smart grid, e gli impianti di accumulo dell’energia elettrica; nondimeno, sono da considerare veri gioielli delle moderne tecnologie anche le infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici e l’illuminazione pubblica intelligente ed efficiente.

Numerosi i padiglioni che ospitano i diversi paesi e i relativi profumi, colori e sapori. Ognuno dei quali ha anche a disposizione un sistema di Energy Management. Grazie ad esso, il visitatore di Expo 2015 sarà informato in tempo reale dell’utilizzo di energia fino a quel momento. In pratica, il sistema è in grado di monitorare e controllare i consumi ed il fabbisogno energetico, oltre ad ottimizzare i flussi di energia e i sistemi di accumulo. Oltre ai sofisticati sistemi di illuminazione dell’area espositiva, è presente anche un padiglione altamente interattivo e suggestivo. Parliamo del bosco virtuale illuminato, che proietterà i visitatori in un’atmosfera oltreché “fiabesca”, anche questa all’avanguardia poiché permetterà di vedere il cuore del centro di controllo di una città intelligente, ovvero il luogo in cui interagiscono tecnici ed esperti delle diverse tecnologie e dei vari impianti.

Una smart city, quella creata da Enel per Expo 2015, capace di ospitare fino a 100 mila “abitanti” e al 100 per cento “elettrica”. L’importanza delle città del futuro sta nella loro capacità di coniugare, in un unico modello urbano, la tutela dell’ambiente, l’efficienza energetica e la sostenibilità economica. Tutto con un solo e irrinunciabile obiettivo: migliorare la qualità della vita. Non solo per le persone, ma per il Pianeta stesso.