Wallet

Il pagamento tramite dispositivi elettronici come smartphone e smartwatch stenta a decollare. Pare che soltanto di recente, e soltanto con Apple Pay, l’interesse per tale tecnologia sia cresciuto. Google, cercando di sfruttare questa corrente ha stretto contatti con WePay che garantirà, nel futuro prossimo, un supporto a Google Wallet da oltre 200.000 store.L’accordo permetterà effettivamente l’arrivo su oltre i 200.000 negozi on-line che utilizzano WePay come piattaforma di gestione delle compravendite (è una sorta di PayPal).

Google Wallet in 200.000 negozi online

Questo pone Google in una situazione win-win dove non potrà che guadagnare. Da un lato Google Wallet verrà ben pubblicizzato e visto come prima alternativa a Paypal, mentre gli utenti di Wallet potranno iniziare ad utilizzare con più frequenza e facilità il servizio.

L’accordo sostanzialmente finisce qui. Questo però dimostra come Google sia seriamente interessata al mondo delle piattaforme di pagamento on-line.

Conoscendo la società ed i mezzi a disposizione, direi che ci sono tutti i fattori per garantire un’espansione rapida e fruttuosa del servizio. Certo, la concorrenza di PayPal (che comunque non possiede dispositivi e sistemi operativi come le concorrenti ma “solo” una forte collaborazione con Samsung) ed il nuovo Apple Pay non mancherà sicuramente ma, se ci pensiamo un attimo, questo non può che far bene a noi utenti.

via