google

Google dopo l’attacco terroristico a Charlie Hebdo che ha causato la morte di 12 persone tra cui 8 giornalisti, decide di sostenere insieme ad altre importanti società la rivista satirica donando 250000 euro.Google è una delle aziende tecnologiche più ricche al mondo e dimostra ancora una volta la sua attenzione verso particolari eventi che lasceranno un segno indelebile nella nostra storia. L’ultimo aiuto scaturisce dopo il tragico attacco terroristico a Charlie Hebdo che ha sconvolto tutto il mondo. La rivista ha bisogno di tutto il sostegno possibile per cercare di ritornare alla “normalità” e ridurre al minino l’impatto del blocco delle attività a causa dell’attentato.

Google dona 250000 euro a Charlie Hebdo

La rivista satirica ha ricevuto il sostegno del governo francese che ha donato 1.2 milioni di dollari, Media Group 150000 dollari e una società di crowdfunding ha già raccolto quasi 75000 dollari. Anche Google sostiene Charlie Hebdo donando 300000 dollari ( 250000 euro ) tramite il Fondo Digital Press per sostenere la pubblicazione.

Ludovic Blecher, direttore di Google IPWA Fondo per l’Innovazione Digitale, ha dichiarato:

Il fondo sta cercando di trovare un modo per fornire un sostegno finanziario a Charlie Hebdo. Stiamo lavorando sulle procedure, al fine di trovare una risposta eccezionale ad una situazione eccezionale. Il compito del fondo è quello di aiutare la stampa. Stiamo giocando il nostro ruolo. Ma stiamo ancora lavorando sul processo tecnico.

I finanziamenti dovrebbero aiutare la rivista con la prossima stampa di 1 milione di copie che chiaramente verranno distribuiti gratuitamente.

Non saranno di certo le donazioni a cancellare ciò che è avvenuto ma possiamo considerarle il primo passo per cercare di ritornare alla normalità.

 

[Via]