galaxy edge

Era il 2011 quando Samsung decise di creare una nuova categoria di mercato con i Phablet, il primo di essi su il Samsung Galaxy Note, ma da un’ intervista rilasciata da Tae Moon Roh, il vice presidente del dipartimento innovazione, ricerca e sviluppo di Samsung, il primo modello sarebbe potuto essere anche completamente diverso.

Tae Moon Roh ha rivelato che il team di sviluppo del Galaxy Note è stato molto tempo impegnato sulla S Pen, infatti si pensava ad un attacco magnetico dentro una custodia dedicata oppure la possibilità di dotare il Note di un pennino più piccolo. S Pena i primi prototipi erano davvero molto grandi, possiamo dire come una penna bic, ma alla fine il lavoro diede i suoi risultati e Samsung realizzò una S Pen che poteva essere integrata direttamente nel phablet.

Tae Moon Roh  ha anche detto qualcosa sul futuro del Note, ma non è stato svelato nulla ovviamente, ecco le sue parole:  ”Potete essere certi che quando arriverà sarà in grado di soddisfare le vostre esigenze”, ha affermato il dirigente suggerendo che Samsung ha in serbo delle novità. “Non posso dare dettagli ma, per il prossimo anno, siamo pronti con nuove funzioni ed innovazioni. Potreste aver visto qualcosa nel Note 4. Queste innovazioni saranno rafforzate e solidificate”, ha aggiunto.

Quindi la sue parole ci fanno pensare al Galaxy EDGE con display curvo che sarà implementato anche nel prossimo Galaxy S6, non ci resta che attendere.

Fonte:PhoneArena