OnePlus2
Il voler comprare uno smartphone molto popolare potrebbe causare stress, magari lo ordiniamo su Internet e dobbiamo aspettare tempi bibblici per riceverlo, magari cercarlo nei negozi e puntualmente lo troviamo sempre esauriti, ecco come OnePlus vuole risolvere la cosa!

Alcuni per risolvere offrono il “preordine”, il quale avvantaggia sia i clienti, sia i produttori, spesso anche con il prezzo il quale si rivela in molti casi di gran lunga inferiore a quello finale, si tratta infatti di ordinare il cellulare quando è ancora in piena fase di produzione, la qual cosa ovviamente ci fa trovare il terminale pronto non appena entrerà in commercio, ma non è proprio questo lo stile di OnePlus.

Ma perché tutto questo? Non potrebbero produrre un gran numero di terminali e venderli?
Ovviamente no, l’hardware costa, il produttore (figuriamoci il negozio!) non potrebbe correre il rischio di trovarsi con terminali invenduti e magari addirittura andare verso il fallimento!

Da qui l’idea di OnePlus, ne il preordine, ne il produrre molti terminali, ma il “condividere con gli amici”, in quanto stando alla loro filosofia “Good Products shared amond friends”, ossia, “i buoni prodotti si condividono con gli amici”.
Come funziona? Semplice, nel caso in cui un nostro amico è interessato all’acquisto del terminale, noi lo invitiamo, sicuramente il nostro amico sarà interessato a comprare il terminale, e l’azienda ovviamente sarà in grado di sapere una media totale dei terminali da produrre in determinate nazioni e quindi nessuno si ritroverà ad aspettare di ricevere il proprio terminale, ma come invitare?
Per questo c’è da aspettare, infatti inizialmente gli OnePlus disponibili non saranno poi tanti, saranno principalmente in un numero basato su ricerche di mercato, una volta entrati in possesso del nostro device saremo in grado poi di inviare inviti.

Leggi anche:  Geekbench: i nuovi iPhone 8 e iPhone X battono di gran lunga gli smartphone Android

Quindi non ci resta che aspettare che il terminale arrivi in commercio! Sappiamo però per certo che andrà a ruba!

[via]