img_3158
Ricordate Project Tango? Il progetto molto ambizioso di Google che voleva portare l’esperienza della Kinect sui nostri smartphone?
Ebbene, si è rivelato molto più di un progetto per smartphone, come sempre Google “fa il botto” e i suoi progetti innovano come non mai, vediamo insieme la notizia!

Google e NASA hanno effettuato una dimostrazione di Project Tango, ovviamente in una versione modificata, tramite la quale hanno montato un satellite NASA!
Proprio così, si tratta di un robot SPHERES, ossia un robot in grado di effettuare manutenzione ordinaria sulla stazione spaziale e sui satelliti nella compagnia spaziale americana, questo robot si muove grazie a bombole che espellono CO2, la comune anidride carbonica, ma vi starete chiedendo, se esiste già, dov’è l’innovazione?
Beh, l’innovazione sta nel fatto che fino ad ora questi robot si muovevano solo ed esclusivamente tramite una sorta di sonar, e di muoversi solo in spazi predefiniti, ed è proprio questa l’innovazione, tramite Project tango, Google è riuscita a renderizzare a tempo reale l’intero luogo in cui questo robot può muoversi, rendendo le operazioni oltre che un gioco da ragazzi molto più sicure e veloci, permettendo inoltre una libertà di movimento senza paragoni.
Il robot in questo test è stato in grado di aggirare tantissimi ostacoli senza alcun problema, ma non solo, il tutto era comandado da un Nexus S che elaborava tutte le informazioni, ma ovviamente, non permette ancora l’autonomia reale del Project Tango!

Vi starete chiedendo, a cosa è servito tutto questo?
Beh, semplice, tutti questi esperimenti convergeranno in un’unica direzione, ossia quella di aiutare gli astronauti nei compiti più difficili, magari sostituirli nei compiti in cui attualmente rischiano la vota, magari per compiti su asteroidi, sulla futura missione su marte e molto altro.
La NASA come scrive in un comunicato, non si affidata a Google per fare pubblicità all’azienda, che ovviamente non ha bisogno di alcuna presentazione, si è affidata alla compagnia semplicemente perché grazie a Project Tango è l’azienda che più soddisfa i requisiti, quindi usare questo progetto senza però reinventare tutto da 0 non solo è un risparmio in termini di denaro, ma permetterà anche di perfezionare il nuovo brevetto Google per la data di uscita, così da usarlo nella vita di tutti i giorni!
[via]