spotify

Spotify, la famosa azienda che offre il servizio streaming on demand ha acquistato la piattaforma musicale Echo Nest. Vediamo i dettagli dell’operazione.

Spotify è un servizio musicale che offre lo streaming on demand di una selezione di brani di varie case discografiche ed etichette indipendenti, incluse Sony, EMI, Warner Music Group e Universal, ed è stato ufficialmente lanciato nell’ottobre 2008 dalla startup svedese Spotify AB.

Grazie ai milioni di utenti registrati al servizio l’azienda si è molto espansa, garantendo un servizio molto dettagliato e specifico. L’Echo Nest è una società di piattaforma di intelligence musicale che fornisce servizi agli sviluppatori dei media. Fondata nel 2005, oltre a Spotify, aveva accumulato una vasta gamma di clienti per la personalizzazione della musica.

Dall’intervista tra i CEO di Spotify Daniel Ek e il CEO Echo Nest Jim Lucchese, si capisce come l’affare sia un pretesto per l’azienda di origine svedese di ampliare il proprio dominio nel servizio musicale, e per servizi di tali tecnologie contro i diretti concorrenti, come iHeartRadio di Clear Channel, Beats Musica, Rdio, SiriusXM.com, BBC, Foursquare, MTV, Twitter, VEVO, Yahoo e tanti altri marchi.

L’acquisto è andato in porto grazie all’enorme cifra di 100 milioni di dollari, con il 90% delle attività del patrimonio netto dell’azienda Echo Nest in mano a Spotify. L’azienda svedese, attualmente, è valutata all’incirca 4 miliardi di dollari, e sembra che stia ponendo le basi per divenire la prima e unica col servizio on demand musicale.

[via]