Gear-2-Gear-2-Neo-645x332

 

Samsung ha presentato i suoi smartwatches di prossima generazione, il Gear 2 e Gear 2 Neo, al Mobile World Congress.

L’assenza del marchio Galaxy non è un caso, in quanto questi dispositivi si basano sulla piattaforma Tizen di Samsung. Samsung afferma che il passaggio a Tizen consente di aumentare la durata della batteria di 2-3 giorni, in pratica la durata aumenta di 2-3 volte rispetto al primo modello del Gear con brand Galaxy.

Gear 2 e Gear 2 Neo sono più sottili e leggeri rispetto al Galaxy Gear, ma è chiaro, come si vede anche dall’immagine di copertina, che il cambiamento di design non è così radicale. Un cosa che è cambiata è la posizione della fotocamera che non si trova più sul cinturino, occupando anche molto spazio, ma si trova direttamente sulla cassa dell’orologio. Dal punto di vista estetico sembra questo il cambiamento più evidente.

I Gear 2 e Gear 2 Neo presentano lo stesso schermo da 1,63 pollici con risoluzione di 320 x 320 come l’originale Galaxy Gear. Il processore da 1 GHz è leggermente più veloce, mentre la memoria interna e la RAM sono uguali al primo Gear e pari rispettivamente a 4 GB e 512 MB. È stata inclusa una certificazione IP67 che significa che questi orologi sono resistenti a polvere e acqua, un sensore della frequenza cardiaca e IR blaster. Nonostante la riduzione della batteria a 300 mAh, Samsung afferma che la durata sarà significativamente migliore rispetto alla prima versione.

L’unica grande differenza tra questi due dispositivi è che il Gear 2 Neo non sarà dotato della fotocamera da 2 MP che in dotazione, invece, al Gear 2. Questo permette al Gear 2 Neo di essere più leggero di 13 grammi. Ancora nulla si sa in relazione ai prezzi, fattore fondamentale che ne determinerà la riuscita o meno sul mercato, abbiamo visto come il Galaxy Gear sia andato a ruba portandone il prezzo a 50€. Questi smartwatch saranno disponibili a partire dal secondo trimestre di quest’anno.

via