xperia z1 drop test

Dispositivi super tecnologici e con molteplici funzioni ce ne sono tanti in giro ma spesso nella scelta dello smartphone ci domandiamo anche quale potrebbe essere il più resistente per esempio alle cadute accidentali così da non ritrovarsi con un fermacarte malconcio alla prima caduta. I ragazzi di Android Authority però ci vengono in aiuto testando ancora una volta uno dei dispositivi più allettanti del mercato, Sony Xperia Z1.

Dopo aver visto che Galaxy Note III con i suoi materiali plasticosi non è un campione di resistenza rovinandosi vistosamente colpo dopo colpo andiamo a vedere un test effettuato su Xperia Z1, terminale che può vantare una scocca in metallo con dei rivestimenti in resistentissimo (almeno quanto dichiarato dall’azienda) vetro.

Ecco il drop test di Sony Xperia Z1

Come avrete visto dal video il telefono anche dopo la terza caduta presenta pochissimi segni sulla scocca e questo fa capire quanto la qualità costruttiva di Sony sia impeccabile anche perchè i colpi che ha subito sono sicuramente più duri di quelli che in genere potrebbero accadere nella vita quotidiana.

Leggi anche:  Sensore Sony: adesso potremo riconoscere oggetti a 160 m di distanza

Purtroppo però c’è un ma… Il telefono è vero è intanto dopo tutti quelle dure cadute però al momento di accenderlo notiamo che il display presenta solo delle bande orizzontali e di fatto rimane inutilizzabile. Non sappiamo se si sia rovinato l’hardware display oppure si è scollegato qualche contatto fatto sta che in caso di caduta Xperia Z1 potrebbe far rimanere “a piedi” il proprio utilizzatore.

Naturalmente non esiste uno smartphone indistruttibile però Sony stavolta ci era andata quasi vicina creando un dispositivo veramente resistente agli urti oltre che alla polvere e all’acqua.

[via]