android_lockFinalmente, dopo parecchio tempo, Google ha rilasciato un aggiornamento alla suite di gestione della sicurezza del nostro smartphone da remoto, così da poterne tener traccia e effettuarne poche ma semplici azioni essenziali sul proprio terminale.

Google rilascia regolarmente gli aggiornamenti del suo pacchetto Google Play Service, (un’ottima suite, compatibile con tutti i terminali senza alcun bisogno di patch specifiche per ogni modello e per versione del OS), e siamo arrivati alla versione 3.2.64, la quale ha implementato una caratteristica molto importante: il cambio della password da remoto.

Infatti, se noi andiamo all’indirizzo Google della gestione del nostro device (ecco il link), ci accorgiamo che c’è un livello di iterazione ben maggiore rispetto a prima , tant’è che si può bloccare completamente il terminale tramite una semplicissima interfaccia utente di creazione della password:

lock

questa semplice finestrella raddoppia la forza dell’intero pacchetto, basta pensare che inizialmente si poteva solo trovare l’ubicazione dello smartphone e/o formattarlo a distanza, ora invece lo si può bloccare con una password, anche solo per precauzione, che se sbagliata blocca il terminale.

Leggi anche:  Il 41% degli internauti conserva le proprie password in modo non sicuro

Tutto questo, avviene con grande semplicità, il “Device Administrator”, una volta lanciato richiede da sé tutti i permessi che gli servono per funzionare al pieno delle sue potenzialità:

Screenshot_2013-09-16-21-45-32Screenshot_2013-09-16-21-45-56

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In questo caso si può dire che Google ha rilasciato un ottimo pacchetto per l’amministrazione d’emergenza dei propri Smartphone, finalmente un’implementazione ben fatta e, soprattutto, ben studiata.

Siete d’accordo?