smartphone-condom

Quanti di voi vi siete trovati a metà giornata con il cellulare scarico e con il bisogno di ricaricarlo alla prima porta USB a disposizione? La durata degli smartphone attuali ci suggerisce che molte persone hanno questo problema e quindi avete mai pensato di proteggere il vostro terminale? Andiamo a scoprire il perchè

Aeroporti, stazioni, bar, uffici, ovunque ormai c’è una presa USB a disposizione dove ricaricare il proprio inseparabile  smartphone o tablet e anche se molti di noi non ci ha mai forse pensato quando il terminale si collega oltre a ricevere corrente apre le porte della propria memoria interna. La maggior parte dei terminali moderni infatti scambiano dati con la stessa porta USB con cui si ricaricano e quindi quando diamo una ricarica al nostro dispositivo apriamo anche le porte a possibili malware diffusi in alcuni posti pubblici, paura vero? Certo l’antivirus è un’ottima soluzione ma c’è chi ha pensato a qualcosa di più efficace e pratico, un preservativo per USB.

Leggi anche:  Wind aumenta il costo minimo della ricarica, ecco i dettagli e come evitare la modifica

usb condom

Si non avete letto male, i ragazzi di nt3.cc hanno ideato un tanto semplice quanto efficace sistema per proteggere i vostri terminali, in pratica inserendo il “Condom” al vostro cavo USB nel momento in cui collegherete il telefono a una porta USB il semplice circuito all’interno della protezione farà passare l’elettricità ma bloccherà lo scambio di dati.

Se siete soliti attaccare il vostro smartphone o tablet a collegamenti pochi sicuri a cui vengono collegati tantissimi dispositivi tra qualche giorno potrete acquistare il vostro preservativo USB direttamente dal sito del produttore a questo link.

Quindi proteggi anche tu il tuo smartphone, anche lui ha diritto a rapporti sicuri.

[via]