BSL15BIG--330x185--330x185

Il Cnaipic (Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche) della Polizia Postale e delle Comunicazioni nell’ambito dell’Operazione «Tango down» sta sgominando (in queste ore) una banda Hacker che si spaccia per Anonymous stanno subendo diverse perquisizioni e misure cautelari.

 

 

I malavitosi digitali si celavano dietro il nome di «Anonymous» approfittando così della notorietà del movimento del momento, questi hacker sono accusati di diversi crimini informatici nei confronti dei siti istituzionali (anche il sito del Vaticano) e importanti aziende. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Roma.  Ci sono stati ben 4 arresti, persone  responsabili anche degli attacchi ai siti del governo, del Vaticano e del Parlamento. Le indagini dicono che i quattro arrestati  facevano comunque parte di Anonymus ma ne sfruttavano il logo per interessi personali.

Leggi anche:  Vodafone: sempre più vicina alla rete 5G