Google pagherà dei premi in denaroVolete godere di una rendita passiva anche nel 2023? la scelta non può che ricadere sui BTP Italia, cedole di titoli che possono garantire guadagni periodici direttamente sul capitale, dal rendimento assicurato e senza mai mettere effettivamente a rischio l’investimento.

L’ultimo periodo ha visto un fortissimo incremento dell’acquisto dei BTP da parte degli investitori, ciò ha portato ad un aumento dei rendimenti, in particolare con scadenza a 3, 5 e 7 anni, con rendimenti che vanno da un minimo del 3,18%, fino ad un massimo che si avvicina al 4%, rispetto al valore del capitale investito.

Ricevete gratis le offerte Amazon ed anche i codici sconto gratis, i prezzi sono bassi solo su questo canale Telegram.

 

BTP, perché investire

Perché investire nell’acquisto di BTP? una domanda molto semplice, a cui comunque proviamo dare una altrettanto semplice risposta. Il primo aspetto è sicuramente l’essere una fonte di reddito alternativa, decisamente sicura e conveniente.

La tassazione è decisamente bassa, si aggira attorno al 12,50%, esattamente alla pari delle somme vincolate sui libretti postali, oltre a questo non si paga l’imposta di successione, nel caso il titolare dovesse venire effettivamente a mancare. Oltre a questo, la variazione del prezzo dello stesso titolo, potrebbe portare l’utente ad una perdita inferiore, nell’eventualità di rimozione anticipata, in confronto al valore iniziale in fase d’acquisto.

Per completezza, ricordiamo che il rating dei titoli di stato italiani è BBB, secondo l’agenzia Standard & Poor’s, sebbene non siano una tripla A, quindi i più sicuri in assoluto, è bene sapere che ancora oggi vengono ritenuti investimenti sicuri ed affidabili, che potrebbero aiutarvi a guadagnare piccole cifre.

VIASolofinanza
Articolo precedenteAndroid è pericolosissimo, il sistema operativo è il più facile da attaccare con le sue app
Articolo successivoProdotto super acquistato a Capodanno immediatmente ritirato
Denis Dosi
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.