I nuovi iPhone avranno tutti la ricarica tramite usb di tipo CSe hai un telefono Android della fascia premium, probabilmente ha un processore Qualcomm. Tranne per i dispositivi Samsung, per lo più quelli venduti in Europa. Ma anche questo sta per cambiare.

Il CEO di Qualcomm, Cristiano Amon, ha rivelato qualche piccolo segreto che – per chi non ne fosse già a conoscenza – potrebbe tornare utile. Ogni anno, Qualcomm tiene quello che chiama lo Snapdragon Summit alle Hawaii. Samsung utilizza da tempo i chip Snapdragon nei suoi smartphone statunitensi, ma ha preferito i propri chip Exynos nei telefoni che vende in Europa. Tuttavia, presto inizierà ad utilizzare Snapdragon anche in Europa. Probabilmente l’S23 sarà già uno dei primi a montare il chip Snapdragon in tutti i mercati.

“Una cosa particolarmente interessante in questo momento per la serie 8 gen 2 è quanto l‘intelligenza artificiale stia diventando pervasiva in tutte le esperienze”, spiega Amon. “Nell’edge hai informazioni contestuali in tempo reale. Quando parliamo di modem 5G, parliamo di un modem 5G intelligente, ovvero 5G più AI. Quando parliamo della nostra nuova fotocamera, si tratta di una fotocamera cognitiva con elaborazione AI in tempo reale. Parliamo del suono e di tutto il resto in quest’ottica poiché l’intelligenza artificiale è diventata pervasiva, ampiamente utilizzata”.

Il nuovo Snapdragon 8 Gen 2 utilizza l’intelligenza artificiale molto spesso con risultati sorprendenti. Ad esempio, un telefono con il nuovo chip può avere una “fotocamera sempre sensibile“. Ciò significa che se punti la fotocamera del telefono su un codice QR, anche con il telefono in modalità standby, riconoscerà automaticamente un codice e risponderà di conseguenza.

Qualcomm: i dispositivi potenziati da prodotti dell’azienda sono più potenti di quanto si possa pensare

Ci sono alcuni aspetti da considerare. Ad esempio, Apple produce i propri chip, ognuno perfettamente ottimizzato per l’iPhone. Il processore si integra perfettamente con il software su misura di Apple. Ma Snapdragon 8 Gen 2 dovrà funzionare su smartphone quelli costruiti da diverse aziende, da Samsung a Sony, da Xiaomi a Motorola. In che modo Qualcomm crea un chip che è tutto per tutti?

La maggior parte dei proprietari di telefoni non si accorge davvero di quale chip alimenta il proprio telefono, cuffie, tablet o altro. Ma molti utenti di telefoni Android vogliono l’ultimo chip Snapdragon, qualcosa che Amon ha capito essere la chiave per Qualcomm, che descrive fondamentalmente come “un marchio aziendale”. “Abbiamo una società di smartphone molto matura. Il telefono è il nostro dispositivo più inseparabile e le persone vogliono sapere qual è la tecnologia che giace dietro lo schermo. Il fenomeno interessante è che lo vediamo risuonare con i nostri clienti. Quindi, se vai a guardare il lancio di alcuni dei prodotti, specialmente in Cina, a volte il logo Snapdragon è più grande del logo del produttore del telefono nella loro pubblicità. Non dobbiamo mettere un adesivo su un laptop per dire che questo è ciò che c’è dentro; i clienti lo sanno”.

Qualcomm sta sviluppando chip per diverse piattaforme, come PC e persino automobili, si sta diffondendo troppo? “Guidiamo la road map dell’innovazione di ogni tecnologia wireless. Quindi, che si tratti di Wi-Fi o cellulare, si tratta di tutto ciò che è connesso in modalità wireless. La cosa affascinante del viaggio che stiamo facendo, uno di crescita e diversificazione, è che se sviluppiamo tecnologie, siamo anche in grado di applicarle alle auto, ad internet, ai computer, a tutto.

Articolo precedenteCaricabatterie universale, arriverà anche su smartwatch e indossabili
Articolo successivoMSI si prepara a dominare il CES 2023, in arrivo il laptop TITAN GT77 HX V13
Avatar
Procrastinatrice cronica e allo stesso tempo perfezionista. Nel 2017 ho iniziato a lavorare per Tecnoandroid, riscoprendo e consolidando la passione per la tecnologia.