Postepay: derubati migliaia di utenti italiani, ecco il trucco

Non ci sono altri modi se non stare molto attenti e verificare bene ciò che si legge. Questa è la soluzione per evitare che un qualsiasi tentativo di phishing possa in qualche modo riuscire ad ingannarvi.

Postepay è ancora una volta il bersaglio preferito vista la grande diffusione della carta sul territorio italiano.

 

Postepay a serio rischio dopo l’attacco phishing: ecco cosa sta succedendo con questo messaggio

In basso trovate un messaggio molto eloquente, il quale sembra essere talmente studiato bene che a mandarlo potrebbe sembrare Poste Italiane. In realtà, ricordatelo bene, la nota banca italiana non manderà mai un messaggio del genere. State quindi molto attenti e non seguite le istruzioni, ma soprattutto non cliccate assolutamente sul link.

Gentile Cliente, il presente avviso di pubblicazione delle fatture Le è stato inoltrato, da Postel S.p.A., in relazione ai servizi a lei erogati e/o ai prodotti che ha acquistato da Poste Italiane S.p.A.Fattura N. 6823583527 del 12/03/2022In base alla normativa vigente, riceverà la fattura originale nelle modalità e nel formato XML previsti dalle autorità competenti attraverso il Sistema Di Interscambio (SDI).L’originale della fattura sarà depositato dallo SDI nell’area fiscale a Lei dedicata.In caso di mancato recapito della fattura in originale da parte dello SDI, sarà possibile visualizzare e scaricare una copia della fattura utilizzando il file allegato alla presente, trasmessa con mittente ContabilitaClientiGruppoPosteItaliane, per conto di Poste Italiane S.p.A.,oppure accedendo alla pagina web protetta con accesso sicuro (in tecnologia SSL) raggiungibile tramite l’indirizzo:LINK

Per una corretta visualizzazione dei documenti elettronici, Le consigliamo di utilizzare Adobe Reader versione 7.0.8 o superiore.Cordiali salutiPostel S.p.A.Gruppo Poste Italiane