IPTV con Sky e DAZN: ecco cosa subiranno i 500.000 utenti beccati

La Serie A finirà nel giro di due settimane, con i verdetti più attesi che riguardano la lotta scudetto così come le posizioni europee e la lotta retrocessione. Anche in questa parte finale del campionato, molti appassionati si affideranno allo streaming IPTV per non perdere le partite della loro squadra del cuore.

 

IPTV, altissimi i rischi per la visione gratis del calcio

La tecnologia dello streaming illegale si fa sempre forte della promessa di risparmi, anche ingenti, per il pubblico. L’unione di Sky, DAZN e Amazon Prime Video nel cosiddetto pezzotto può portare ad una spesa ridotta sino al 90% rispetto alle regolari pay tv.

Attenzione massima però a quelli che sono i possibili rischi di questa tecnologia. Chi sceglie l’IPTV infatti si espone ad una serie di pericoli non indifferenti, a partire delle multe il cui valore massimo è di 30mila euro. Per i casi di recidiva è prevista la reclusione sino a tre anni.

Sempre tra i rischi si devono annoverare le truffe in rete. Tante persone sul web vendono finti pacchetti del pezzotto ora attraverso Telegram, ora attraverso WhatsApp. Chi acquista questi servizi in rete, spesso e volentieri, dopo aver pagato si ritrova senza alcun servizio in cambio.

Il pezzotto e la tecnologia IPTV per lo streaming irregolare è vincolata anche ai canali VPN. Di per sé, la tecnologia è legale e rappresenta uno strumento consigliassimo e facile da usare per qualsiasi utente per navigare protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.