lml electric

LML acronimo di Lohia Machines Limited che un tempo era un nome molto sentito del mercato indiano delle due ruote, ha recentemente annunciato il suo ritorno. Il marchio indiano vendeva in Italia un motociclo molto simile alla vespa PX, ovvero la Star 150. Questi veicoli a 2 ruote erano molto popolari sulle strade italiane e la loro vendita è avvenuta dalla fine degli anni ’90 all’inizio degli anni 2000. L’azienda indiana si sta spostando adesso nel settore della mobilità elettrica.

LML ha stretto una collaborazione con Saera Electric Auto, che in precedenza produceva motociclette Harley Davidson destinate al mercato indiano.

LML punta alla produzione 100% made in INdia

Secondo un report di RushLane, l’impianto di produzione all’avanguardia in Haryana, sarà utilizzato per produrre i prossimi veicoli elettrici LML. Questa struttura si estende su oltre 20.000 metri quadrati e vanterà una capacità produttiva di 18.000 unità al mese.

Adesso LML è stata rinominata LML Electric e sta pianificando di produrre scooter elettrici per i segmenti medio-alti e urbani della società. Inoltre, è stato riferito che la società potrebbe lanciare anche biciclette alimentate a batteria.

Il CEO di LML,  il dottor Yogesh Bhatia, ha anche rivelato che l’azienda mira a passare a una produzione 100% made in India nei prossimi anni. Se tutto va secondo i piani della società, il primo scooter di LML Electric sarà lanciato prossimamente sul mercato indiano.

La concorrenza nel mercato indiano degli scooter elettrici sembra aumentare di giorno in giorno, con sempre più aziende che annunciano il loro ingresso nel segmento dei veicoli elettrici a due ruote.

Stefano Germinal
3D artist e videomaker grande amante del cinema e della tecnologia. Predilige i film fantasy, sci-fi, horror e d'animazione. Ha un cuore nerd, mai togliergli i suoi anime e le serate in fumetteria il mercoledì sera.