bitcoinIl presidente in El Salvador ha fatto diverse previsioni audaci per il bitcoin in vista del 2022. Prevede un importante aumento dei prezzi e una “grande sorpresa” per il mondo delle criptovalute in vista dell’evento che si terrà tra qualche mese.

Nayib Bukele ha affermato che il prezzo del bitcoin raddoppierà per raggiungere un valore di 100.000 dollari nei prossimi 12 mesi. Ipotizza anche che altri due Paesi seguiranno l’esempio del suo Paese adottandolo come moneta legale. Bukele è diventato il primo leader al mondo ad abbracciare la criptovaluta quando ha introdotto la legge a riguardo l’anno scorso. Da allora ha effettuato diversi investimenti in criptovalute e ha annunciato l’intenzione di costruire una Bitcoin City alla base di un vulcano lungo il Golfo di Fonseca.

L’energia geotermica del vulcano sarà utilizzata per alimentare sia la città che le operazioni di estrazione del bitcoin, il processo ad alta intensità energetica che utilizza i computer per generare nuove unità della criptovaluta. Negli ultimi mesi ci sono state alcune voci in diversi Paesi dell’America centrale. Pare che il bitcoin potrebbe essere effettivamente adottato come valuta ufficiale in base ai riscontri in El Salvador.

Bitcoin in El Salvador: le previsioni del presidente sul futuro della criptovaluta

Sebbene nessuna delle principali economie mondiali renderà il bitcoin una valuta ufficiale, il presidente Bukele ha previsto che inciderà sempre più sulle politiche e le economie odierne. Diversi politici statunitensi hanno già espresso sostegno alla criptovaluta.

La previsione finale di Bukele è che ci sarà una “grande sorpresa” alla conferenza sul Bitcoin del 2022 a Miami questo aprile, anche se non ha fornito dettagli specifici sul perché. Durante lo stesso evento dell’anno scorso, ha annunciato che El Salvador avrebbe introdotto una legge per rendere la criptovaluta legale alla pari di altre valute. Questo ha anche permesso alla celebre valuta di raggiungere un valore di mercato di 60,000 dollari.

Avatar
Procrastinatrice cronica e allo stesso tempo perfezionista. Nel 2017 ho iniziato a lavorare per Tecnoandroid, riscoprendo e consolidando la passione per la tecnologia.