Tempesta Solare: quali sono le ultime notizie sull'esplosione? Ecco tutti i dettagli

Cos’è una tempesta solare? Trattasi di un disturbo temporaneo della magnetosfera terrestre, provocato dall’attività solare e rilevabile dai magnetometri in ogni punto della Terra. Cosa succede quando si manifesta? Il Sole emette materia dalla sua corona, generando un forte vento solare. Le sue particelle (ad alta energia) vanno poi ad impattare il campo magnetico terrestre dalle 24 alle 36 ore successive all’espulsione di massa coronale. Le tempeste magnetiche di solito durano dalle 24 alle 48 ore.

Tempesta Solare: quando si manifesterà?

Gli esperti, parlando della tempesta solare, spiegano: «Dal Sole, oltre alla luce, proviene un flusso di particelle elementari che formano il cosiddetto vento solare».

Inoltre Luigi Smaldone, astrofisico all’Università di Napoli, ha presagito l’interruzione dello scorrimento dell’acqua nei condomini: “Tutto questo succederebbe perché nelle linee di distribuzione dell’energia si creerebbero violente correnti indotte. I trasformatori che convertono l’alta tensione nella normale tensione delle case si fonderebbero. E addio corrente”. Tutto questo per ben 10 anni di pura inattività.

L’ultima espulsione si è manifestata a Novembre. Dario Del Moro, ricercatore del gruppo di Fisica Solare e Spaziale dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, a tal proposito dichiarò: “L’espulsione di massa coronale lanciata il 2 novembre 2021 dal Sole sembra a prima vista un evento relativamente normale per l’attività della nostra stella”. Ed ha aggiunto:

Questa espulsione di massa coronale verosimilmente colpirà la Terra ed interagirà con il suo campo magnetico e la sua atmosfera esterna. Ciò provocherà possibili effetti tipici dello Space Weather, come problemi nel segnale GPS, nelle comunicazioni radio e flussi di particelle nelle zone ad alte latitudini, tipicamente associate alle aurore boreali e australi. Queste ultime potranno essere visibili alcune ore dopo l’impatto, probabilmente a partire dal pomeriggio del 4 novembre”. Insomma, al momento tutto sembra tacere, ma ancora per poco.