Uno dei social più famosi di tutto il pianeta è senza dubbio TikTok, la nota piattaforma di condivisione video vanta una platea di utenti milionaria, conquistata grazie al proprio format unico, basato su brevi video di challenge, scene divertenti o altro.

Spesso però il nome di TikTok ha subito duri colpi a causa ad esempio di challenge pericolose diffuse online da gente male intenzionata, non è questo il caso però, anzi, il social si è mostrato essenziale per sventare un caso di rapimento avvenuto in America che vede coinvolto una sedicenne ed un uomo adulto, vediamo i fatti.

 

Il rapimento ed il gesto imparato su TikTok

I fatti si sono consumati in Kentucky e riguardano un uomo originario della Carolina del Nord, il quale ha rapito una ragazzina di 16 anni per poi iniziare a muoversi per più stati a bordo di una Toyota argentata.

La ragazzina, in un momento di stop presso una stazione di servizio, ha deciso di tentare il tutto per tutto mostrando un segnale di emergenza nel tentativo di attrarre l’attenzione, per fortuna un uomo ha riconosciuto il segnale intuendo che qualcosa non fosse nella norma, ha dunque avvisato le autorità le quali, a conoscenza della sparizione della ragazza, hanno immediatamente intercettato il rapitore liberando la ragazza.

L’uomo accusato di rapimento è James Herbert Brick, 61 anni, originario di Cherokee, mentre il gesto usato dalla ragazza, piegare prima il pollice e poi richiude le altre dita, è stato imparato su TikTok e inventato dal Women’s Funding Network, con lo scopo iniziale di aiutare le vittime di violenza domestica a segnalare i fatti senza dare nell’occhio.