diesel elettrico

Un tempo, le auto diesel erano molto più utilizzate negli Stati Uniti. In Europa, lo sono ancora, e rappresentano circa il 40% delle auto nuove vendute ogni anno. Il genere, il diesel ha questi vantaggi da poter sfruttare:

• un consumo energetico inferiore rispetto alla benzina;

• le prestazioni del diesel sono migliori in termini di potenza;

• i diesel inquinano meno l’aria;

Inoltre, le prestazioni del diesel offrono un migliore risparmio di carburante e rilasciano meno anidride carbonica. C’è anche un problema quando si tratta di confrontare le stime del chilometraggio per i veicoli diesel e benzina.

• contenuto energetico più elevato e processo di combustione efficiente, le prestazioni diesel consentono alle auto di viaggiare almeno il 30% in più con un gallone di carburante rispetto ai modelli a benzina comparabili.

E’ anche vero che ormai i nuovi motori diesel costano dai 1.000 a 3.000 euro in più. E più nello specifico, il costo a lungo termine di un motore diesel è inferiore a un motore a benzina a causa del fatto che i diesel in genere durano due volte più a lungo di un motore a gas. Stiamo parlando di 150.000 km rispetto a circa 350.000 per un diesel.

Auto elettriche

Il problema con gli ibridi rimane il costo, ma quali sono i vantaggi in termini di prezzo nel caso si decide di acquistare un’auto elettrica?

Nonostante i veicoli ibridi generalmente forniscono un chilometraggio migliore rispetto ai veicoli di dimensioni simili nella loro classe, i conducenti dovrebbero essere consapevoli che ci vorrà più di un semplice motore benzina-elettrico per ottenere il risparmio di carburante che pensano di ottenere. Questo perché:

• I veicoli ibridi benzina-elettrici in genere hanno un prezzo più alto rispetto alle controparti non ibride.

• Ad esempio, la Honda Civic Hybrid ha un prezzo al dettaglio suggerito dal produttore iniziale di oltre 22.500 euro per un modello base del 2007. Una berlina a benzina Civic LX del 2007 con molti servizi comparabili porta un prezzo consigliato di partenza che è di circa 4.800 in meno.

• Alcune aziende offrono denaro ai dipendenti che acquistano ibridi se acquistano un nuovo veicolo ibrido gas-elettrico.

• Si prevede che i prezzi dei veicoli ibridi diminuiranno man mano che verranno venduti più veicoli e diventeranno più abbondanti e vi saranno maggiori economie di scala.

• Le nuove tecnologie accoppiano la potenza di un motore elettrico integrato con quello a benzina. Ciò riduce i gas serra e ottimizza l’uso del carburante.

• Gli ibridi immagazzinano l’energia elettrica a bordo in grandi pacchi batteria. I pacchi sono garantiti da otto a dieci anni, a seconda del produttore, ma non è chiaro quale sarà il costo per la sostituzione dei vecchi pacchi batteria. I prezzi attuali sono di circa 3.000 euro.

• Alcuni gruppi si sono lamentati del fatto che le batterie ibride sono tossiche e potrebbero diventare difficili da smaltire. Ma le case automobilistiche affermano che le attuali batterie al nichel-metallo idruro sono riciclabili.

I consumatori non hanno bisogno di avventurarsi nei modelli a diesel convenzionali per trovare veicoli a basso consumo di carburante. Tuttavia, devono concentrarsi su veicoli piccoli e leggeri per massimizzare il risparmio.