WhatsApp ha finalmente attivato il supporto multi-dispositivo in versione beta per Android e iOS. La funzione arriva al termine di un lungo periodo di gestazione e può essere provata dai primi utenti che prendono parte al programma di test.

Ci sono alcuni limiti da tenere presenti, perché la funzione sarà ancora oggetto di un processo di sviluppo, ed è disponibile per un ristretto numero di utenti, ma il progetto entra ora in una fase più matura. Ecco maggiori dettagli.

 

WhatsApp ha rilasciato la funzione multi-dispositivo sulla Beta

In cosa consiste dovrebbe essere ormai chiaro, visto che se ne parla da mesi, ma la nota ufficiale sgombra il campo da qualsiasi equivoco: “Con la versione beta multi-dispositivo, puoi usare WhatsApp su quattro dispositivo integrativi collegati contemporaneamente, senza che il tuo telefono sia connesso“. Di fatto, attivando il supporto multi-dispositivo, si può usare le funzioni della popolare piattaforma su WhatsApp Web, Desktop e Portal senza necessità di ricorrere allo smartphone connesso ad internet.

Il programma di test permette di accedere ad una nuova versione di WhatsApp Web, Desktop o Portal per provare in anticipo il supporto multi-dispositivo. I partecipanti potranno usare dispositivi aggiuntivi senza che lo smartphone sia connesso a Internet. Messaggi, file multimediali e chiamate saranno sempre protetti dalla crittografia end-to-end.

Val la pena ricordare alcune ulteriori note sul funzionamento, per esempio è possibile usare WhatsApp su un massimo di quattro dispositivi contemporaneamente ma si può connettere solo uno smartphone all’account di WhatsApp, bisogna registrare l’account WhatsApp e collegare allo smartphone i dispositivi aggiuntivi e se lo smartphone non viene utilizzato per più di 14 giorni, i dispositivi collegati saranno disconnessi.