Benzina: prezzo alle stelle, 1,65 al litro come a fine 2018

Il parziale ritorno alla normalità degli italiani sta lasciando constatare alcuni cambiamenti inesorabili comportati dalla pandemia. Sembra infatti che le strade siano letteralmente presi d’assalto da una moltitudine di persone che prima sembrava non essere presente sul territorio italiano, ma non è solo questo il problema. In realtà anche i prezzi di ciò che è in vendita sono aumentati a dismisura, così come quello del petrolio e di conseguenza della benzina.

Tutti ricorderanno infatti il mese di maggio dello scorso 2020, quando un litro di benzina costava circa 1,100. Oggi invece siamo qui a parlare del netto contrario, ovvero di un aumento con pochi precedenti del carburante. Ci sarebbero infatti registrate cifre altissime, le quali ad oggi avrebbero comportato il raggiungimento del picco più elevato da novembre 2018.

 

Benzina: il prezzo arriva alle stelle e registra il picco più alto dallo scorso novembre 2018

Con l’aumento del costo del petrolio, anche i carburanti sono cresciuti nettamente.secondo gli ultimi dati settimanali riportati dal ministero dello sviluppo economico, il prezzo del carburante in modalità self-service sarebbe arrivato a 1,649 € al litro per quanto concerne la benzina e 1,508 € al litro per il gasolio.

Mai prima di novembre 2018 erano stati visti prezzi del genere. “La domanda di “petrolio, che oggi soddisfa oltre il 90% del fabbisogno energetico dei trasporti è ripartita, inizialmente in modo più rapido, e continua a crescere; tanto che, stando alle stime dell’Aie, a fine 2021 dovrebbe tornare vicino ai 100 milioni di barili per giorno“. Questo è quanto dichiarato dal presidente dell’Unione energie per la mobilità Claudio Spinaci.