contatori modificatiIl fenomeno dei contatori modificati sta diventando sempre più diffuso in Italia; quando si parla di contatori modificati si intende l’utilizzo di diverse tecniche che permettono di alterare il conteggio dei consumi dei contatori. I trucchetti per cercare di risparmiare sulla bolletta sono svariati e permettono persino di azzerare le spese sui consumi energetici.

Queste tecniche però, lo chiariamo subito a scanso di equivoci, sono totalmente illegali; nonostante l’attrattiva di un risparmio facile sembra attirare sempre più consumatori. Tra le varie tecniche utilizzate spicca quella del magnete, particolarmente facile da mettere in atto. Basta infatti una calamita sufficientemente potente, da appoggiare sul contatore, per alterare la misurazione; in questo modo si riducono in modo drastico le spese per la fornitura energetica.

Contatori modificati: le forze dell’ordine sono allerta

 

Come già ribadito però queste pratiche per risparmiare sul costo dell’energia non sono affatto lecite e le forze dell’ordine sono sempre alla ricerca dei furbetti che tentano di modificare i propri contatori. Inoltre i contatori più recenti sono dotati di alcuni sensori che sono in grado di rilevare il tentativo di manomissione. Nel caso in cui si venisse scoperti le pene previste sono sarebbero affatto morbide.

Il codice penale infatti prevede sia un periodo di reclusione che un’ammenda per gli utenti che provano a modificare artificiosamente i propri consumi. Si parla infatti di una pena che va dai sei mesi ai tre anni di carcere a cui si deve aggiungere anche un’ammenda che va dai 103 ai 1032 euro. Una funzione non indifferente che dovrebbe scoraggiare chiunque dall’uso di queste pratiche.