smartphone vintageParte ormai importante della nostra quotidianità, gli smartphone vengono utilizzati assiduamente da milioni di persone nel mondo. Infatti, attualmente, è praticamente impossibile immaginare una giornata senza usare il nostro dispositivo per chattare, guardare serie TV o ascoltare musica. Una cosa che forse tutti non sanno è che alcuni dispositivi come questi vengono definiti “vintage“, e nonostante non dispongono più di tutte le funzioni interessanti che hanno i cellulari odierni, possono valere anche più di questi ultimi.

Infatti, ci sono tantissimi collezionisti che farebbero di tutti pur di accaparrarsi anche solo uno di questi antichi modelli. Questo perché, come detto anche prima, possono valere molto denaro dato che sono molto rari. Scopriamo di seguito quali sono gli smartphone vintage che valgono una fortuna.

 

Smartphone “vintage”: i modelli che hanno più valore di tutti

Quello che hanno ancora oggi hanno di bello questi modelli è che sono estremamente semplici. Infatti con essi si possono effettuare chiamate vocali ed si possono scrivere SMS di testo molto semplici. In più, una componente che veniva molto meno utilizzata rispetto ad oggi è sicuramente la batteria, dato che a quei tempi non c’erano applicazioni e sistemi operativi che la consumavano come accade oggi. Tuttavia, ora sembra arrivato il momento di andare a scoprire quali sono gli smartphone vintage che valgono tantissimo:

  • Ericsson T28 (valore 100 euro);
  • Nokia 8810 (valore 100 euro);
  • Nokia 3310 (valore 150 euro);
  • Motorola Razr V3 (valore 150 euro);
  • Motorola StarTAC (valore 150 euro);
  • Nokia E90 Communicator (valore da 200 a 500 euro);
  • Nokia 9000 Communicator (valore 500 euro);
  • Mobira Senator (valore 1000 euro);
  • Apple iPhone 2G (valore da 400 a 1000 euro);
  • Motorola DynaTAC 8000x (valore 1000 euro).