blank

L’importo per quanto riguarda le utenze che fa tremare tutti gli italiani a fine mese è senza dubbio quello legato alla luce, l’utenza infatti, è quella più usata rispetto alle altre ma anche la più costosa, la bolletta infatti, spesso si presenta abbastanza nutrita, obbligando le famiglie ad esborsi davvero onerosi onde evitare fastidiose diffide o distacchi di corrente.

Ovviamente tutto ciò pone al primo piano delle operazioni il risparmio, il quale, per giungere necessita di grande attenzione all’uso che si fa delle utenze, consumare in modo ottimizzato e attento è forse l’unico modo reale per abbassare gli importi da pagare a fine mese.

C’è chi però, forse esasperato e mosso da un senso quasi di impotenza, ha elaborato un trucchetto per abbassare quanto dovuto a Enel a fine mese, il tutto si rifà ad un piccolo magnete, vediamo di cosa si tratta.

Neodimio abbatti costi

Il trucco in questione consiste nel adottare un piccolo magnete molto potente al neodimio, da posizione poi sul contatore della luce, esso, attraverso il proprio campo magnetico molto intenso, farà da freno al motore interno che ruotando di norma segnala gli importi corrispondenti ai consumi.

Si tratta di un trucco a tratti geniale ma palesemente dissociato con la legalità, chi infatti viene sorpreso ad attuare questa metodica, sarà passibile di danni penali, in quanto reo di furto di energia elettrica ai danni di Enel.

Le utenze a fine mese vanno pagate, l’unico modo per ridurre quanto dovuto ai providers di tali servizi è fare attenzione e consumare di meno.