Le due utenze che a fine mese risultano più gravose per gli italiani sono senza dubbio luce e gas, i due servizi infatti, a fronte della loro indubbia essenzialità, sono anche i più costosi da fruire, con importi che, a cadenza mensile, bimestrale o trimestrale, possono raggiungere valori davvero elevati, scatenando un sicuro malcontento.

Ovviamente in questo contesto la parola e obbiettivo chiave di ogni cliente è il risparmio, raggiungibile però solo ed unicamente con l’attenzione, la quale può certamente assumere svariate forme, ma che al giro di boa non può che restare tale.

Usare le utenze con attenzione è infatti il modo migliore per abbassare i prezzi a fine, mese, vediamo insieme però in che modo si può stare attenti e ridurre i costi da pagare.

Uso ottimizzato

Partiamo dal consiglio più semplice ma anche il migliore, fate un uso ottimizzato dei due servizi, accendete luce e gas solo se davvero necessari e spegneteli immediatamente non appena avete finito, evitando sprechi inutili che sommandosi ogni mese fanno lievitare la bolletta.

Restando sempre i tema di uso ottimizzato, tenete conto anche degli apparecchi elettronici, che vanno spenti completamente e non messi in stand by, i vari led e le varie componenti che restano accese consumano energia.

A tutto ciò, potreste poi, a fronte di un piccolo investimento iniziale, sostituire l’illuminazione di casa con fonti di luce a basso consumo come quelle LED, pratica che nell’arco dell’anno vi ripagherà largamente dell’investimento fatto e a cui potreste abbinare anche una manutenzione dell’impianto elettrico dal momento che una fornitura efficiente si traduce in consumi minori.