apple-vendite-iphone-smartphone
Apple iPhone 12 – Photo by Denis Cherkashin on Unsplash

Recentemente sono usciti i dati relativi alle vendite degli smartphone per gennaio. Risulta solo un mese, ma essendo il primo dell’anno ha una sua importanza. Cosa si evince quindi da queste vendite? Che Apple non ha avuto concorrenza, praticamente ha giocato da sola sul mercato con gli iPhone di ultima generazione che hanno sbancato tutto, ma non solo.

Il modello più venduto? Il modello base presentato da Apple, l’iPhone 12 con il 6% del totale. A seguire c’è la versione 12 Pro Max con il 5% e al terzo posto l‘iPhone 12 Pro con il 4%. Quarto, con un distacco comunque significativo, l’iPhone 11 del 2019 con il 2%. A completare l’opera c’è l’ottavo posto con l’iPhone 12 Mini e l’iPhone SE 2020, 1% per entrambi.

Per il resto della top ten ci sono due smartphone Xiaomi al quinto e sesto posto, i Redmi 9A e 9 con il 2% e 1%, e altri due smartphone Samsung, i Galaxy A21s e A31 con entrambi l’1%; settimo e nono posto.

 

Apple contro tutti

Precedenti dati hanno sottolineato come per il primo trimestre dell’anno Samsung è stato l’OEM che ha spedito più smartphone di tutti e questo grazie alla serie top di gamma Galaxy S21, ma anche grazie a modelli Galaxy A, quelli che nel corso dell’anno sono quelli che vendono meglio.

A livello di singoli modelli Apple è quella che vince sempre, e anche a mani bassi, ma presentandone molti di meno l’anno rispetto alla concorrenza non riesce da anni a raggiungere il gradino più alto del podio. Detto questo, è notevole sottolineare come gli smartphone presentati nel 2020 con l’iPhone 11 sono risultati essere il 20% dei dispostivi venduti in un mese.