Poste Italiane

Continua il programma vaccinale in Italia. Tra polemiche, problemi organizzativi e false preoccupazioni il rischio di rallentare questo processo è sempre dietro l’angolo. Per fortuna che tra poco entrerà in campo Poste Italiane che non solo sopperirà ai problemi che la Regione Lombardia sta affrontando con Aria S.p.A., ma diventerà un punto di riferimento per tutti.

Infatti presto sarà possibile prenotare il vaccino contro il Covid-19 proprio su un portale realizzato da Poste Italiane. Ecco tutti i dettagli e quali Regioni inizieranno per prime ad utilizzare questo servizio.

 

Tra polemiche e fake news finalmente una buona notizia per i vaccini anti Covid-19 grazie a Poste Italiane

Grazie a Poste Italiane e al suo impegno profuso anche in campo vaccinale sarà possibile se non accelerare, quanto meno mantenere il giusto passo nelle vaccinazioni contro il Coronavirus.

Tutti sanno che l’azienda italiana che si occupa di servizi postali si è offerta più volte volontaria nella gestione logistica e di distribuzione dei vaccini. Con SDA, corriere espresso ormai di proprietà di Poste Italiane, già collabora con l’Esercito Italiano. Di conseguenza non solo è in grado di trasportare le dosi, ma grazie alla sua tecnologia informatica e cloud tiene traccia di tutto il percorso del lotto in oggetto, fino alla consegna.

Inoltre presto si potrà prenotare la propria dose di vaccino grazie ad un sistema realizzato da Poste Italiane. Ecco come:

  • Tramite Call Center dedicato;
  • Online grazie al sito web o all’app ufficiale di Poste Italiane;
  • Attraverso uno sportello Postamat inserendo la propria tessera sanitaria;
  • Chiedendo al postino di completare la procedura tramite il suo dispositivo mobile in dotazione.

Secondo alcune indiscrezioni la piattaforma che permetterà la prenotazione e che si appoggia ai servizi Cloud di Microsoft, potrebbe essere già attivata nei prossimi giorni. Questo dovrebbe dare uno sprint al rallentamento causato anche dalle recenti polemiche sul vaccino AstraZeneca. Ecco le 5 Regioni che inizialmente renderanno disponibile ai cittadini questo particolare servizio di Poste Italiane:

  • Lombardia;
  • Marche;
  • Abruzzo;
  • Basilicata;
  • Calabria;
  • Sicilia.