Moneta

Tra le tante monete nemmeno troppo antiche conservate in un salvadanaio tutti dovrebbero vedere se c’è questa. Vale 7mila euro, non è poi così tanto rara e chiunque potrebbe averla conservata in casa. Si tratta della moneta da 10 lire del 1953. Ecco come riconoscere quella che vale tanti soldi e perché è così facile guadagnarli.

 

La moneta da 10 lire del 1953 può far guadagnare fino a 7mila euro

Ci sono monete che hanno un valore incredibile. Numismatici di tutto il mondo sarebbero capaci di fare qualsiasi cosa pur di ottenere esemplari rari e introvabili. Molto spesso però si pensa che queste siano appannaggio di pochi fortunati. Al contrario c’è una moneta in lire che vale davvero tanti soldi e non è così tanto rara.

Stiamo parlando della moneta da 10 lire del 1953. Una particolarità può spingere un collezionista a spendere fino a 7.000 euro per averla. Cos’ha di tanto strano e perché non è così raro possederla?

La caratteristica di questa moneta sta in un errore di conio. Famosa con il nome di 10 Lire Spighe presenta su una faccia una spiga e sull’altra un aratro.

 

Perché questa 10 lire può valere così tanto

Molti si chiederanno perché questa moneta da 10 lire del 1953 può arrivare a valere così tanto. Innanzitutto uno dei motivi, come già detto, sta in un errore di conio. Infatti una volta prodotte hanno subito ulteriori modifiche correttive che conferiscono alla moneta un grande valore. Tra queste ad esempio si può notare uno sdoppiamento del punzone che ha influito sulla “R” della firma dell’autore Romagnoli. Nondimeno anche l’arista che attraversa la testa del numero “1”.

Inoltre l’altra sua particolarità sta nella difficile conservazione di questa moneta. Il materiale utilizzato per produrre questo conio molto leggero e con bordi lisci non la rende affatto facile. Tuttavia le cifre che può raggiungere nonostante non sia impeccabile sono davvero interessanti. Si potrebbero guadagnare dai 1.000 ai 2.000 euro.

Insomma tutti oggi parlano delle criptovalute e della possibilità di guadagnare investendo in Bitcoin. Di contro, senza cimentarsi da subito in un’operazione che richiede particolari conoscenze, quello delle monete potrebbe essere un buon business, sempre se si possiede la moneta dalle uova d’oro.