4G: la falla che sta minacciando la privacy degli utenti

Al giorno d’oggi persino l’impensabile è strettamente legato alla tecnologia, o più in particolare alla connessione internet. Tramite questa infatti è possibile accedere alle chat e ai social network ovviamente grazie all’uso di app. Ma qual è la rete più utilizzata dalla maggior parte della popolazione? La risposta è il 4G e il motivo è piuttosto ovvio: la rete di quinta generazione non è ancora diffusa in maniera omogenea in varie zone. Volgendo lo sguardo alla vecchia rete (piuttosto attuale) possiamo scovare un problema pericoloso ancora sconosciuto.

4G: la rete mette in pericolo la privacy di tutti

Secondo Alter Attack, ci sarebbe una falla all’interno della rete 4G, la quale metterebbe a sua volta a rischio la privacy degli utenti di tutto il mondo. Essa si presenta in tre dei protocolli alla base del sistema: la connessione, la disconnessione e lo scambio dati.

Come risaputo purtroppo, dietro ad ogni falla si nasconde un cybercriminale intento ad approfittare della situazione pur di appropriarsi dei dati personali degli utenti. Insomma, chi è a rischio? Tutti quegli utenti che si servono ancora della rete 4G.

Sebbene la rete di quinta generazione sia in continuo sviluppo tanto da prendere sempre più piede nel mondo della connessione, per adesso solo Vodafone ha effettuato il passaggio dal 3G alla rete 5G. Per il resto il 4G resterà ancora per molto tempo in supporto alla rete di quinta generazione nelle zone non ancora raggiunte.

La soluzione è una sola: per salvarci dalla falla del 4G dobbiamo affidarci esclusivamente alla nuova rete.