Sony, PlayStation 5, PS5, Digital Edition, console war, Xbox Series X, Microsoft, giochi, Dual SenseSony ha reso disponibile la nuova PlayStation 5 senza alcun preavviso. In seguito l’azienda si è scusata, ma già mesi fa acquistare la PS5 era un’impresa quasi impossibile.

La data di rilascio ufficiale risale al 19 novembre, anche in quel caso le scorte sono esaurite quasi nell’immediato. Chi ha provato ad acquistarla su Amazon ha spesso ricevuto tutt’altro (cibo per gatti, nastro adesivo e altri oggetti). Le cause di una tale disorganizzazione e del malcontento diffuso tra i consumatori sono: una domanda inaspettata, i problemi inevitabili dovuti al Coronavirus, i rivenditori e una serie di altri problemi. Recentemente, in Giappone, la corsa all’acquisto della console si è conclusa in una rivolta. Tuttavia, la maggior parte delle code sono in gran parte virtuali, ospitate sui siti web dei rivenditori online.

La nuova Xbox Series X è altrettanto esaurita, ma non sembra suscitare tanto interesse. Le ricerche su Google sulle prossime scorte della PlayStation 5 sono più frequenti. Per molto tempo non è stato chiaro il motivo per cui i clienti possono acquistare così poche console. Subito dopo il rilascio, l’amministratore delegato di Sony Interactive Entertainment, Jim Ryan, ha suggerito che il problema è la domanda.

“Ho passato gran parte dell’ultimo anno cercando di essere sicuro di poter soddisfare quanti più clienti possibili, di garantire un’offerta all’altezza della domanda. Nella stessa intervista, ha suggerito che il problema non è la pandemia, almeno non in termini di non essere in grado di fornire abbastanza console.

Se la pandemia non ha limitato troppo la produzione, tuttavia, quasi certamente ha aumentato la domanda. Né PlayStation né Xbox hanno fornito una chiara indicazione, ma gli analisti suggeriscono che le persone bloccate a casa con i videogiochi hanno portato a profitti record sia per il lato hardware che software. Sony ha fatto cenno al crescente interesse in un post su Twitter subito dopo il lancio a Novembre.

PlayStation 5: continua la corsa incessante per ottenere la nuova console

È difficile sapere quante persone stanno cercando di acquistare la nuova console, proprio a causa dell’offerta limitata. A differenza di Microsoft, Sony è abbastanza trasparente su quante PlayStation vende. Ha riferito di aver venduto 4,5 milioni entro la fine del 2020 – ma è impossibile dire con certezza quante persone in più ne vogliano una, dato che ogni PS5 è stata venduta.

“È difficile per noi aumentare la produzione della PS5 a causa della carenza di semiconduttori e altri componenti”, ha dichiarato Hiroki Totoki, chief financial officer di Sony. “Non siamo stati in grado di soddisfare pienamente l’elevato livello di domanda da parte dei clienti. Continuiamo a fare tutto quanto in nostro potere per spedire il maggior numero di unità possibile ai clienti in attesa di una PS5.”

Gran parte della frustrazione per i giocatori, tuttavia, non dipende solo dal numero di console disponibili, ma su quanto sia difficile acquistarle. Bot e rivenditori sono stati cruciali per coloro che desiderano acquistare le console. Quando le console arrivano – cosa che spesso accade nel cuore della notte – c’è una corsa che spesso distrugge l’intero sito web dei rivenditori.

Alcuni sviluppatori hanno creato una serie di strumenti che sono automaticamente in grado di individuare un rifornimento di PlayStation 5 e acquistare quante più console possibili. Molte delle console acquistate passano poi ai rivenditori, che approfittano della domanda per la PS5 vendendola a prezzi gonfiati. Ebay e altri siti ospitano PlayStation 5 offerte notevolmente al di sopra del loro prezzo, da persone che presumibilmente erano state in grado di utilizzare sistemi automatizzati.

Molti rivenditori hanno tentato di aggiungere i propri sistemi automatizzati per battere i bot. Si va da quelli altamente tecnici, sotto forma di bot in grado di individuare altri strumenti automatizzati e cacciarli dal sito Web, a sistemi più convenzionali. Ad esempio consentire solo un numero limitato di acquisti o richiedere che le console vengano ritirate di persona.