blank

È un lancio cosmico dei dadi. Non c’è dubbio che un grande asteroide o una cometa potrebbe causare una vasta devastazione e influenzare profondamente la vita sulla Terra.

Le parole dell’ufficiale di difesa planetaria della NASA

Contrastare un asteroide in arrivo che ha la Terra nel mirino significherà deviare o distruggere lo stesso. Questo è un compito della difesa planetaria, una “scienza planetaria applicata” per affrontare il pericolo di impatto degli oggetti vicini alla Terra (NEO).

Lindley Johnson è l’ufficiale di difesa planetaria della NASA e dirigente del programma dell’Ufficio di coordinamento della difesa planetaria. Una sua e-mail include la linea sul posto di lavoro: “Hic Servare Diem”, cioè “Qui per salvare il giorno”.

Space.com ha incontrato Johnson alla fine di dicembre per discutere gli eventi recenti e cosa c’è nell’agenda della difesa planetaria nel 2021.

Alla domanda sui rischi e cosa fare in caso di impatto sulla Terra con un asteroide o una cometa, Johnson ha risposto così:

Ce ne saranno sicuramente di più in arrivo, e forse il prossimo anno. Introduciamo diversi scenari, ad esempio quanto tempo hai prima dell’impatto? O qual è la dimensione dell’oggetto? Ad oggi, gli esercizi sono stati svolti con una comunità relativamente piccola. Penso che in un esercizio futuro, il nostro obiettivo principale sia quello di far partecipare una comunità più ampia del gruppo di lavoro sui protocolli di emergenza della minaccia di impatto NEO, rappresentata da una serie di altre agenzie che non sono state coinvolte negli esercizi precedenti. Quel gruppo di lavoro è stato formato all’inizio del 2019 per lavorare sulle azioni dell’obiettivo 5 nella strategia e nel piano d’azione nazionale NEO.”