blank

Una novità che in molti attendevano sta per raggiungere tutti i dispositivi Android su cui è installata l’app Messaggi di Google. Finalmente, infatti, è stata implementata la crittografia end-to-end per proteggere le chat da eventuali ingerenze esterne e garantire maggiore sicurezza agli utenti.

Messaggi, comparsa nell’ultimo anno sui devices che impiegano il sistema operativo della casa di Mountain View, ha subito riscosso un enorme successo grazie alla possibilità di spedire SMS e media tra Android a costo zero, grazie alla connessione ad internet. Una sorta di iMessage in salsa Android, che di fatto ancora mancava tra le impostazioni dell’OS.

E’ risaputo quanto poco successo sia riuscita ad avere Google con le app di messaggistica: l’esperimento iniziato con Hangouts si è concluso disastrosamente, e se per molti quest’app risultasse del tutto ignota, non ci sarebbe da stupirsi. Ma ora pare che il robottino verde abbia trovato la propria dimensione nel mondo delle chat, e attendiamo gli aggiornamenti che permetteranno di avere ancor più funzioni a nostra disposizione.

Google Messaggi, in arrivo per tutti la crittografia end-to-end

Fino a questo momento, diversi utenti risultavano ancora scettici nell’adoperare l’app proprio per la mancanza della garanzia end-to-end. Gli sviluppatori erano ben consci di questa criticità ed erano già al lavoro per adottare il protocollo e offrire un livello di sicurezza consono: al momento il roll-out della nuova patch è in corso nella versione beta dell’app, per procedere con il testing prima di distribuirlo al grande pubblico.

Si spera che nei prossimi mesi altre interessanti features possano essere sviluppate e aggiunte al format di Google Messaggi, che già consente di inviare media, documenti, posizione e miniature di pagine web da consultare rapidamente in qualsiasi momento.