blank

OPPO, Swisscom ed Ericsson stanno collaborando per portare le prime chiamate voce e dati effettuate su una rete commerciale 5G. Le chiamate sono state effettuate utilizzando l’Ericsson 5G Radio Dot System, 5G Core, IMS e dispositivi OPPO compatibili con le reti di quinta generazione.

Grazie alle prestazioni a bassa latenza e opportunità date dalla rete end-to-end network slicing, l’architettura flessibile 5G standalone permetterà nuove opportunità di innovazione per casi d’uso come la realtà aumentata e virtuale, le fabbriche intelligenti e i veicoli connessi.

OPPO, chiamate voce e dati in 5G standalone con Swisscom ed Ericsson

La collaborazione tra OPPO, Swisscom ed Ericsson rappresenta un grande passo avanti verso la piena diffusione dell’architettura 5G a livello nazionale. Swisscom è riuscita ad effettuare chiamate voce e dati in 5G standalone utilizzando Voice over New Radio (VoNR) e l’aggregazione degli operatori insieme a Ericsson Spectrum Sharing. Le chiamate sono state effettuate su Ericsson 5G Radio Dot system, 5G Core e IMS distribuiti su Ericsson NFVI, utilizzando gli smartphone OPPO Find X2 Pro e OPPO Reno4 Z 5G.

Combinando lo spettro FDD a larga copertura in banda bassa e lo spettro TDD ad alta capacità in banda media, la soluzione di Ericsson per l’aggregazione delle portanti 5G aumenterà efficacemente la copertura e la capacità del 5G.

Maggie Xue, Presidente di OPPO per l’Europa Occidentale, afferma: “È bello vedere che abbiamo compiuto un altro solido passo avanti nella commercializzazione del 5G standalone in Europa. Crediamo che nel 2021 lo sviluppo e l’applicazione della tecnologia 5G entrerà nella corsia di sorpasso. OPPO continuerà a lavorare con Ericsson e Swisscom per esplorare il potenziale della tecnologia 5G e portare una migliore esperienza 5G ai consumatori europei”.